Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    GRAZZANISE/ Conte sbotta: "Nessuno vuole cacciare gli anziani. L'operazione Asl determinata da me"


      Ci eravamo fermati alla non volontà, di alcuni iscritti del circolo degli anziani, quasi sicuramente sostenitori dell’ex maggioranza di Parente, di spostarsi in altri stanze della stessa struttura di via Roma, per fare spazio agli ambulatori Asl. Nonostante lo stallo, il progetto continua. Federico Conte, anche in vista delle prossime elezioni, ancora sub iudice, […]

    Nella foto gli ex-consiglieri di minoranza e il centro degli anziani in via Roma

     

    Ci eravamo fermati alla non volontà, di alcuni iscritti del circolo degli anziani, quasi sicuramente sostenitori dell’ex maggioranza di Parente, di spostarsi in altri stanze della stessa struttura di via Roma, per fare spazio agli ambulatori Asl. Nonostante lo stallo, il progetto continua. Federico Conte, anche in vista delle prossime elezioni, ancora sub iudice, esce allo scoperto rivendicando il patrocinio dell’operazione che potrebbe riportare i servizi dislocati Asl a Grazzanise. Nonostante l’ostruzione, pochi giorni fa è stato effettuato un’altro sopralluogo decisivo nei  locali dai membri della commissione 7301. 

     

    Grazzanise – Era quasi fatta. Dopo tanta tribolazione,  i servizi dislocati Asl sarebbero potuti ritornare in paese. L’ostacolo da superare, come avevamo scritto precedentemente (clicca qui per leggere l’articolo), dato che ad ospitare i nuovi ambulatori sarebbero dovute essere alcune stanze del centro sociale degli anziani, consiste nel convincere alcuni iscritti del circolo a spostarsi in altri locali all’interno della stessa poli-struttura .

    Federico Conte, ex capogruppo della minoranza consiliare, che con il suo gruppo sta lavorando da  novembre 2012, per riportare  gli ambulatori nel sito individuato, visti i problemi che sta attraversando il progetto, ha deciso di parlare in prima persona per tutelare il suo patrocinio sull’operazione: ” Visto che non è stato possibile evitare, almeno per il momento, il trasferimento del nostro Comune al Distretto sanitario 21, – dice Conte – con la nostra azione abbiamo procurato e favorito l’incontro delle due istituzioni interessate alla risoluzione del problema: Asl di Caserta e Comune di Grazzanise”.

    Ripetiamo: la situazione si è bloccata sul rifiuto di alcuni iscritti del circolo degli anziani di spostarsi in altre stanze. Nonostante questo stallo, però, i lavori sono proseguiti. Dopo il primo sopralluogo effettuato dalla Direttrice del distretto Stefania Fornasier, a gennaio, si è passati ad uno step successivo: “Un secondo sopralluogo – ci informa  Conte - è stato effettuato nel mese di febbraio in concomitanza con i membri della commissione 7301 della Asl Caserta che rilascia l’autorizzazione all’esercizio di attività sanitarie nel rispetto dei requisiti minimi strutturali e tecnologici. I sopralluoghi sono stati eseguiti e seguiti, per conto del Comune, dall’Architetto Mattiello incaricato dalla Commissaria di seguire l’evoluzione dei lavori. “

    L’ex consigliere Conte dice che sul tavolo del Commissario prefettizio ci sono, in realtà, anche altre possibilità, oltre la soluzione della poli-struttura in piazzetta Roma. “Abbiamo prospettato varie soluzioni, dal punto di vista logistico – dice il candidato sindaco –  due ipotesi prevedevano l’allocazione del distretto in locali di proprietà del comune dislocati a Grazzanise mentre l’altra ipotesi prevedeva l’utilizzo di alcuni locali, sempre di proprietà del comune, ma situati nella frazione Brezza. La soluzione migliore, ovviamente, sarà quella che meglio si conformerà alle condizioni delle casse comunali.”

    A quanto pare la dottoressa Ciaramella ha diverse soluzioni a disposizione e, una volta preso atto delle segnalazioni effettuate dalla Direttrice del distretto e dalla commissione 7301, dovrà valutarne la fattibilità economica per poi dar via ai lavori di adeguamento e  dopodiché, salvo altri imprevisti,  partire con i servizi a Grazzanise.

    “Quand’anche la scelta dovesse ricadere sll circolo sociale degli anziani – precisa Federico Conte – poiché meglio predisposti al superamento delle barriere architettoniche,  non vuol dire che gli anziani dovranno essere spostati dalla sede loro assegnata ma semplicemente si realizzerà una riorganizzazione/razionalizzazione degli spazi messi a disposizione nell’ambito dello stesso circolo”

    La sostanza del messaggio di Conte è questa: tiene a smentire chi parla di una sua volontà tesa ad allontanare gli anziani dalla struttura in piazzetta Roma, per far spazio agli ambulatori Asl, ma si tratta solo di una ristrutturazione interna. ” Sento il dovere di ringraziare la Dr.ssa Ciaramella e la Dr.ssa Fornasier, – conclude l’ex consigliere – e spero vivamente che un giorno si potrà dire che Grazzanise usufruisce dei servizi sanitari di base grazie all’impegno e all’operato della commissione prefettizia in uno con la disponibilità della direzione del distretto.

    Giuseppe Tallino

    PUBBLICATO IL: 10 febbraio 2013 ALLE ORE 10:55