Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 16,30 ESCLUSIVA MADDALONI – Terremoto Udc e Maddaloni nel Cuore: Cioffi e Vinciguerra si sono dichiarati indipendenti


      Oggi pomeriggio l’ufficializzazione    MADDALONI – Come volevasi dimostrare e come ampiamente annunciato da Casertace, Vincenzo Vinciguerra e Gennaro Cioffi, si sono dichiarati indipendenti. Il primo, quando, a ridosso del capodanno scrivemmo della sua partecipazione ad una cena, poi saltata per indisposizione del sindaco De Lucia a casa della signora Inverno, si rizelò e […]

    Nelle foto da sinistra: Vincenzo Vinciguerra e Gennaro cioffi

     

    Oggi pomeriggio l’ufficializzazione 

     

    MADDALONI – Come volevasi dimostrare e come ampiamente annunciato da Casertace, Vincenzo Vinciguerra e Gennaro Cioffi, si sono dichiarati indipendenti. Il primo, quando, a ridosso del capodanno scrivemmo della sua partecipazione ad una cena, poi saltata per indisposizione del sindaco De Lucia a casa della signora Inverno, si rizelò e cominciò a scrivere facezie su Facebook. Sono trascorsi nemmeno 10 giorni e oggi Vinciguerra ha lasciato Maddaloni nel Cuore, si è dichiarato indipendente e compirà, nella sostanza, se non nella forma, lo stesso percorso che ha compiuto un altro consigliere del cartello delle liste elettorali che hanno appoggiato Andrea De Filippo e cioè Iacobelli.

    Cosa hanno in comune Iacobelli e Vincenzo Vinciguerra? Il fatto di avere come riferimento, diciamo così, economico – imprenditoriale, Barletta e la clinica San Michele. E si sa che gli imprenditori come Barletta e come Caturano, per biologia non possono stare all’opposizione, dato che molte delle proprie sorti dipendono dall’avere un buon rapporto con il potere costituito.

    per quel che riguarda, invece, Gennaro Cioffi, questi, lasciando l’Udc ha già detto che rimarrà in maggiorananza. Va verificato in quale area della maggioranza se in quella più direttamente collegta al sindaco Rosa De Lucia e al suo mentore, Esposito, o a quella di un ipotetico gruppo, imperniato anche su Clemente di ROsa e Sant’Angelo, pronto a traslocare nel Nuovo Centrodestra, ma non in quota Paolo Romano, ma in quota Pasquale De Lucia.

    L’addio di Vinciguerra a Maddaloni nel Cuore, segna un promo concreto momento di difficoltà di questo movimento. Dunque, appare utile la decisione presa di lanciare, per il 2 e il 3 febbraio prossimi gli stati generali, finalizzati alla riorganizzazione di Maddaloni nel Cuore, al rilancio del suo contributo programmatico e a una costituzione certa e definita degli assetti dirigenti e di organigramma.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 9 gennaio 2014 ALLE ORE 16:33