Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ferraro getta benzina sul fuoco. Ora i commercianti del corso pronti ad azioni clamorose


      Il comunicato di ieri sera, il cui testo pubblichiamo in calce, esprimeva la soddisfazione del vicesindaco dopo un non meglio precisato incontro con non meglio precisati commercianti. Irritate Ascom e Confesercenti, che continuano a chiedere un confronto aperto con le istituzioni locali sugli otto punti delle proposte presentate nel documento di venerdì scorso.   […]

    Nella foto la manifestazione in atto dei commercianti del centro di Caserta

     

    Il comunicato di ieri sera, il cui testo pubblichiamo in calce, esprimeva la soddisfazione del vicesindaco dopo un non meglio precisato incontro con non meglio precisati commercianti. Irritate Ascom e Confesercenti, che continuano a chiedere un confronto aperto con le istituzioni locali sugli otto punti delle proposte presentate nel documento di venerdì scorso.

     

    CASERTA – Benzina sul fuoco. Questa ha sparso per la città e soprattutto dentro al Corso Trieste la lettera-comunicato con cui il vicesindaco di Caserta Enzo Ferraro ha dato notizia di un incontro, svoltosi ieri, lunedì nella sede dei vigili urbani con un non meglio precisato numero di commercianti, di non meglio precisata identità.

    Sicuramente non erano commercianti di Ascom e Confesercenti, come fanno sapere i dirigenti delle due associazioni di categoria, irritate soprattutto per quel passaggio del comunicato, in cui si dice che questi commercianti anonimi avrebbero magnificato le virtù della Ztl.

    Ascom e Confesercenti, ieri si sono incontrate ancora. Vogliono un confronto pubblico con l’amministrazione comunale e con il Consiglio comunale sugli 8 punti del loro documento, che prevede impegni significativi, anche da parte dei commercianti casertani per affiancare economicamente il Comune, in un autentico processo di valorizzazione e di rivitalizzazione del centro cittadino, da trasformare in un’area commerciale naturale attrezzata, con un adeguato arredo urbano, a cui poi andrebbe aggiunta, come momento finale e ciliegina sulla torta preparata bene, anche la Ztl, che oggi, invece, in queste condizioni, dicono Ascom e Confesercenti va sospesa.

    L’irrigidimento del sindaco, ma anche del vicesindaco, che nel comunicato di ieri, si sofferma anche sui controlli realizzati dai vigili urbani allo scopo di verificare la regolarità dei comportamenti dei commercianti per quel che riguarda la raccolta differenziata, ha contribuito a far scegliere alle due maggiori sigle associative la linea della battaglia. “Se nessuno al Comune ci vuole ascoltare, se rifiutano anche un confronto in Consiglio comunale, allora ci faremo ascoltare dalla città” dice uno degli esponenti di Confesercenti.

    Al riguardo si preparano iniziative che non dovrebbero limitarsi solo allo spegnimento delle luci, ma anche a forme più clamorose e vistose.

    Staremo a vedere.

    G.G.

    QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DEL VICESINDACO VINCENZO FERRARO

    Si è svolto presso il Comando di Polizia Municipale un incontro coordinato dal vice sindaco e assessore alla Polizia Municipale e Mobilità, Vincenzo Ferraro,  cui ha partecipato una nutrita rappresentanza dei commercianti dell’area del c entro storico nella quale, durante lo scorso weekend, erano state intensificate le attività di controllo degli agenti coordinati dal comandante Alberto Negro, anch’egli presente alla riunione cui era stato convocato, alla luce delle esigenze rappresentate all’atto della richiesta degli operatori commerciali, anche il direttore di Ecocar, Sirio Vallarelli.

    “Abbiamo svolto – dice il vice sindaco – un confronto sereno e concreto, dal quale è emersa la piena convinzione da parte dei commercianti circa i motivi, le opportunità e le urgenze che hanno indirizzato l’Amministrazione ad approfondire i controlli nella zona, essenzialmente finalizzati all’ordine pubblico e alla sicurezza di tutti. Essi, hanno condiviso le linee guida dell’Amministrazione circa la necessità del rispetto delle regole da parte di tutti, per sviluppare concretamente una qualità della vita condivisa negli obiettivi e nelle scelte. I commercianti, in tale ottica, hanno espresso il loro favore per la ztl e per gli stili di vita e di consumi che essa favorisce nella loro zona, consentendo la libera fruizione dei servizi commerciali offerti da parte di giovani e adulti che possono accedere all’area, nelle ore serali, raggiungendola agevolmente a piedi. Nel corso dell’incontro sono state anche valutate alcune ipotesi di servizio diversificato e più efficace per la raccolta differenziata delle loro attività, ora all’attenzione di Ecocar per la successiva definizione. Registriamo, nel complesso, l’esito di un dialogo efficace e improntato a fare, tutti insieme, il bene della città di Caserta”.

     

    PUBBLICATO IL: 16 aprile 2013 ALLE ORE 10:11