Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S.MARIA C.V Ombre sul contratto tra il comune e il socio di Alfonso Salzillo, che vuole aprire un caseificio dove c’era la Protezione civile


    Ci sarebbe infatti un’offerta formalizzata prima di quella di Pasquale Romano. Dopo l’esperienza del Poco Loco che i due fecero insieme, ora il consigliere comunale indagato per camorra vorrebbe investire nel settore dell’oro bianco S. MARIA C. V- Certo che l’ordinanza del Gip di Napoli su richiesta della Dda che lo ha posto nel registro […]

    Nella foto l’immobile che dovrebbe ospitare il caseificio targato Salzillo

    Ci sarebbe infatti un’offerta formalizzata prima di quella di Pasquale Romano. Dopo l’esperienza del Poco Loco che i due fecero insieme, ora il consigliere comunale indagato per camorra vorrebbe investire nel settore dell’oro bianco

    S. MARIA C. V- Certo che l’ordinanza del Gip di Napoli su richiesta della Dda che lo ha posto nel registro degli indagati per camorra, deve aver non poco rotto le uova nel paniere ad Alfonso Salzillo, il quale è un imprenditore che crede molto negli investimenti. Ne fece uno, è il caso di dire,  poco (loco) fortunato con il locale ambiziosissimo aperto nel palazzo costruito dall’istituto di sostentamento del clero della diocesi di Capua. Quel locale non durò. Ebbe molti problemi. Salzillo vendette il marchio commerciale al proprietario del Wight night che a sua volta non riusci a farlo decollare fino alla decisione definitiva di chiuderlo.

    Fallita l’operazione dell’intrattenimento Alfonso Salzillo avrebbe seriamente intenzione di investire i suoi soldi aprendo un caseificio a S.Maria C.V. Il segnale, come abbiamo già scritto un paio di mesi fa è fornito dalla circostanza che a compiere l’operazione è stato Pasquale Romano, autista di ambulanza del Melorio, ma soprattutto socio di Salzillo fin dai tempi del Poco Loco.

    Nella vicenda si sarebbe inserita una complicazione. Lo stabile che il comune ha dato, non sappiamo ancora a che titolo, a Romano, è quello che ha auspicato in passato la protezione civile. Piuttosto malandato nella sua parte retrostante, in buono stato nella porzione che affaccia su via Galatina e che vediamo nella foto. Su questo palazzo, a quanto pare, sarebbe arrivata, prima di quella di Romano un’altra offerta completa di tutti quanti i requisiti ma non sarebbe stata presa in considerazione.

    Situazione da approfondire.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 13 agosto 2013 ALLE ORE 17:53