Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S. MARIA C.V. / Fiumi di danaro e affidamenti senza fine al papà del consigliere Pd Ciarmiello. E non finisce qui…


      Altro mese d’oro per alcuni, altro mese nero per chi vorrebbe un controllo serio e rigoroso della spesa delle pubbliche amministrazioni. Nella beneficiata Pd c’è anche una cifretta introitata dalla ditta del componente del direttivo cittadino, Maurizio Capitelli   SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nulla , ma proprio nulla fino a prova contraria e […]

     

    Nella foto Pasquale Ciarmiello e i padiglioni della località Grattapulci

    Altro mese d’oro per alcuni, altro mese nero per chi vorrebbe un controllo serio e rigoroso della spesa delle pubbliche amministrazioni. Nella beneficiata Pd c’è anche una cifretta introitata dalla ditta del componente del direttivo cittadino, Maurizio Capitelli

     

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Nulla , ma proprio nulla fino a prova contraria e fino a quando non avremo compiuto un serio approfondimento del regolamento che disciplina, a S. Maria Capua Vetere, gli affidamenti diretti, potremo obiettare sul piano della regolarità formale di certe cose che vi andremo a raccontare.

    Tutto, ma proprio tutto, al contrario, possiamo scrivere e denunciare sul terreno dell’etica pubblica e di un normale senso delle decenza istituzionale.

    E’ mai possibile che il papà, sicuramente imprenditore di valore, ma sempre papà di un consigliere comunale di maggioranza continui a ricevere incarichi diretti dal comune, che gli hanno consentito di introitare centinaia e centinaia di migliaia di euro.

    L’argomento non è nuovissimo per i lettori di Casertace, ma la sua spiacevolezza, quel senso di fastidio, che lo stesso argomento provoca nella considerazione di quanto la politica venga esercitata non certo per spirito di servizio, ci porta a tornarci ancora una volta con le ultime notizie. Antonio Ciarmiello, padre di Pasquale Ciarmiello consigliere comunale del Pd, e titolare della Ital Trasporti Sud, ha incassato con la determina n. 148 del 7 marzo scorso ben 50.296,51 euro per il trasloco di vari vari uffici giudiziari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, da varie sedi, a via Spartaco, in località Grattapulci, la nota zona del business dell’imprenditore ortese Pellino.

    Ma non finisce qui, dato che con la determina 193 del 25 marzo l’Ente sammaritano ha liquidato  2.843,50 euro, sempre allo stesso Antonio Ciarmiello, sempre papà di Pasquale Ciarmiello, per il trasloco dei faldoni e di suppellettili vari dall’ufficio giudiziario della Procura della Repubblica.

    Ma il mese di marzo è stato un mese d’oro, nel senso letterale del termine, per il Pd sammaritano, dato che la ditta Opifel Srl che fa capo a Maurizio Capitelli, componente del direttivo cittadino del Partito Democratico ha incassato con 5 determine la cifretta, sicuramente non disprezzabile di 5.324 euro, per assistenze, manutenzioni, canoni di noleggio di apparecchi, tra cui fotocopiatrici.

    Altre cose avremo da scrivere ancora nei prossimi giorni su questa pioggia di danaro pubblico che beneficia, a Santa Maria Capua Vetere, i soliti noti.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 23 aprile 2013 ALLE ORE 20:32