Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S. MARIA C.V. E ti pareva! I Di Muro dopo gli anni della lotta ora sponsorizzano il progetto di Tonino Napoletano e Pellino per il centro commerciale nel mulino Parisi


    Da qualche giorno le tavole a cui hanno contribuito anche familiari del noto ingegnere, una volta inviso alla famiglia di Piazza San Pietro, si trovano nei locali dell'Ufficio Tecnico, dove si sta cercando una difficile quadratura del cerchio per la viabilità e i parcheggi

     

     

    Napoletano_Antonio2dimuro

    Nelle foto, da sinistra, Tonino Napoletano, il Mulino Parisi in fiamme e Biagio Di Muro

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Sarà interessante, e sarebbe bene che l’amministrazione comunale lo rendesse pubblico al più presto, il progetto, a firma della famiglia Napoletano, ci riferiamo all’ingegnere Napoletano,  che galleggia da qualche giorno negli uffici del Comune, nel tentativo di far superare al progetto stesso le questioni inerenti alla viabilità e all’infrastrutturazione necessaria per creare un numero alto di parcheggi al servizio del Centro Commerciale che l’ottimo Pellino, imprenditore di Orta di Atella, trapiantato a Santa Maria Capua Vetere, vorrebbe realizzare da anni nello storico Mulino Parisi.

    Un desiderio che il sindaco Di Muro, dopo aver rotto le scatole al sottoscritto per anni, ispirando decine e decine di articoli, contro quella che definiva, lui e famiglia, una vergognosa speculazione, oggi sarebbe pronto a sponsorizzare dentro a questa relazione solidissima creatasi con lo studio di Napoletano, un tempo, diciamo fino a 3 o 4 anni fa, visto come il fumo negli occhi all’interno del palazzo di Piazza San Pietro.

    Prima di esprimere una valutazione su quegli atteggiamenti, sulla revisione ingloriosa di quelle posizioni, aspettiamo di capire bene cosa contenga il progetto di Tonino Napoletano e famiglia. Solo allora sarà interessante mettere in relazione quello che si vuol fare con quello che è stato, non dimenticando il famoso incendio del mulino Parisi, rimasto, pur essendo stato considerato un evento doloso, impunito a distanza di anni.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 10 marzo 2014 ALLE ORE 12:41