Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MONDRAGONE – Tesseramento Pd, i conti non tornano. Cennami, Fusco & C. si azzuffano e sfondano il limite del 20%


      Era stato stabilito dalla commissione adesioni. Si calcola partendo dai voti raccolti alle ultime elezioni Politiche. Dall’urna uscirono 1637 voti. Le tessere sottoscritte sono 439, 112 in più del consentito.    di Max Ive MONDRAGONE – Stamane, anzi nella notte tra mercoledì e giovedì il Partito Democratico di Mondragone ci ha inviato un comunicato stampa […]

    Nelle foto, da sinistra, Mario Fusco, Achille Cennami e il vicesindaco Anna Barbato

     

    Era stato stabilito dalla commissione adesioni. Si calcola partendo dai voti raccolti alle ultime elezioni Politiche. Dall’urna uscirono 1637 voti. Le tessere sottoscritte sono 439, 112 in più del consentito. 

     

    di Max Ive

    MONDRAGONE – Stamane, anzi nella notte tra mercoledì e giovedì il Partito Democratico di Mondragone ci ha inviato un comunicato stampa nel quale, con toni trionfalistici, si esultava per le 439 tessere raccolte e registrate dal partito locale.

    Poichè sappiamo che le tensioni e le pulsioni politiche che si sono registrate all’interno della sede del Pd mondragonese sono state più che evidenti nei giorni del tesseramento, rispetto alla semplice citazione espressa dal coordinatore Franco MenerellaIl tutto rientra nella normalità delle situazioni“, sempre il coordinatore Menerella avrebbe dovuto spiegare nel comunicato stampa, come mai il numero delle tessere raccolte a Mondragone, sfora di circa un centinaio di iscrizioni il limite stabilito nel regolamento dell’ufficio provinciale delle adesioni del Pd.

    Di cosa stiamo parlando?

    Fino a qualche anno fa, nel regolamento nazionale del Partito democratico era stabilito un limite, per sancire la correttezza del tesseramento, che rappresentava, a sua volta, il rapporto sussistente tra i voti incassati alle elezioni Politiche dal partito rispetto al numero delle tessere registrate. Questo limite era stabilito da un indice del 10%.

    Nell’attuale rivisitazione dell’ufficio o commissione provinciale delle adesioni, tale soglia è passata a quota 20%.

    Bene! Recuperiamo il dato elettorale conseguito dal Partito democratico a Mondragone nell’ultima competizione elettorale per il rinnovo della Camera dei Deputati. Il gruppo di Cennami, nella circoscrizione Campania 2, ha incassato 1637 voti… A quanto ammonta il 20% di 1637 voti? Risultato:  327. Quindi, il limite stabilito dal partito è stato violato, anzi superato di ben  112 iscrizioni.

    Qualcuno dirà, durante l’ultima campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento i sostenitori del renziano Mario Fusco avevano sostenuto Ingroia e De Magistris. Quindi ai 1637 voti andrebbero aggiunti i 166 consensi elettorali incassati da Ingroia a Mondragone.

    1637 più 166, uguale 1803. Il 20% di questo nuovo totale fa 360. Quindi l’indice o limite stabilito nel tesseramento dal partito verrebbe violato di 79 tessere circa.

    Che cosa è successo quindi a Mondragone? Anche questo dato è configurabile nella “normalità delle situazioni” o qualcuno si è accanito a fare tessere drogando i numeri?

    PUBBLICATO IL: 3 ottobre 2013 ALLE ORE 17:54