Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MONDRAGONE – Caos assunzioni degli stagionali, 4 netturbini denunciano tutto ai carabinieri. Ultimatum di 3 giorni al sindaco e alla Tek.ra


    Gli operatori ecologici non convinti delle giustificazioni dell’assessore Zoccola si ribellano e sostengono il principio della prelazione nell’assunzione per chi ha lavorato sul territorio già dai tempi dell’Ecological Service. Ai nastri di partenza, con ogni probabilità un’inchiesta sul caso della revoca del vecchio verbale MONDRAGONE – Si complica la vicenda delle assunzioni degli stagionali per il […]

    da sinistra, il capo della Tek.ra Balestrieri con esponenti dell’amministrazione; operatori ecologici in protesta

    Gli operatori ecologici non convinti delle giustificazioni dell’assessore Zoccola si ribellano e sostengono il principio della prelazione nell’assunzione per chi ha lavorato sul territorio già dai tempi dell’Ecological Service. Ai nastri di partenza, con ogni probabilità un’inchiesta sul caso della revoca del vecchio verbale

    MONDRAGONE – Si complica la vicenda delle assunzioni degli stagionali per il servizio della nettezza urbana a Mondragone. Eravamo rimasti alle dichiarazioni dell’assessore Benedetto Zoccola che giustificava, come un ritorno alla legalità, l’improvvisa decisione di annullare il vecchio verbale, con il quale si prevedeva l’assunzione degli operatori ecologici nel periodo estivo a tempo determinato, assorbendo il vecchio personale già assunto sin dai tempi dell’Ecological Service, poi Impianti.

    Ieri mattina, giovedì, 4 operatori stagionali, Mario Bergantino, Pasquale Langione Carlo Ascione e Giulio Palumbo, non convinti dalle tesi “sul profumo di legalità“, ma sostenitori di un loro diritto di prelazione acquisito nella scelta del personale dopo aver effettuato per anni questa attività a Mondragone, hanno deciso di presentare un esposto querela presso la locale stazione dei carabinieri.

    I quattro stagionali contestano infatti le nuove disposizioni assunte dal Comune e hanno lanciato un ultimatum anche rispetto alle future decisioni del sindaco Schiappa, della Tek.ra Srl e del Centro per l’impiego.

    I 4 netturbini ritengono, infatti, illegittima la nuova procedura assunta dall’Ente di Viale Margherita  che ha azzerato ogni rapporto pregresso e premiato una selezione mediante il CPI. Secondo i denuncianti la nuova procedura non rispetterebbe il principio sancito dal decreto legislativo 368/2001″Il lavoratore assunto a tempo determinato per attività stagionali ha diritto di precedenza rispetto alle nuove assunzioni…

    In base a questa norma i querelanti entro 3 giorni chiedono di conoscere l’elenco completo dei papabili aspiranti all’assunzione come stagionali, nonchè le modalità che intende adottare il centro per l’impiego nell’indicare il nuovo personale a tempo determinato per la Tek.ra Srl. Sempre i quatto netturbini  chiedono, inoltre, che sia fatta chiarezza su questa vicenda, nonchè il rispetto del suddetto principio di selezione sancito nel Dls 368/2001. In base a ciò intendono anche essere assunti ad horas fino al 30 agosto, come era stato previsto nel vecchio verbale.

    Un vero rompicapo che nei prossimi giorni produrrà anche un polverone politico, se non l’avvio di un’inchiesta da parte dei carabinieri su quanto accaduto nelle ultime settimane sul fronte stagionali.

    Massimiliano Ive

    PUBBLICATO IL: 26 luglio 2013 ALLE ORE 1:51