Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MADDALONI – Scoppia la grana dei debiti del mercato ortofrutticolo: 300mila euro. Da verificare anche la situazione di parenti di consiglieri comunali


      L’assessore Michele Cerreto avrebbe deciso di convocare una conferenza dei servizi MADDALONI - Debiti e degrado, l’assessore alle Attività Produttive Michele Cerreto vuol far chiarezza sulla gestione del mercato agroalimentare di Maddaloni. L’esponente dell’esecutivo diretto dal sindaco De Lucia, avrebbe deciso di convocare una conferenza dei servizi per appurare lo stato dei luoghi di […]

    Nelle foto, Michele Cerreto e il mercato agroalimentare di Maddaloni

     

    L’assessore Michele Cerreto avrebbe deciso di convocare una conferenza dei servizi

    MADDALONI - Debiti e degrado, l’assessore alle Attività Produttive Michele Cerreto vuol far chiarezza sulla gestione del mercato agroalimentare di Maddaloni. L’esponente dell’esecutivo diretto dal sindaco De Lucia, avrebbe deciso di convocare una conferenza dei servizi per appurare lo stato dei luoghi di tale complesso, nonchè per verificare la gestione economica e funzionale tenuta negli anni. Obbiettivo nobile e necessario, anche se da lustri le pecche di quello che era il fiore all’occhiello di Maddaloni sono risapute ed evidenti

    Prima questione da analizzare e contatare: i debiti non pagati che dovevano essere onorati dai concessionari.

    Seconda questione: I Cda e i professionisti del comparto, come hanno governato i flussi economici e gestionali di tale attività economica?.

    Per il momento quello che si sa è il fatto che i debiti del mercato agroalimentare ammontano a circa 300 mila euro, riferibili ad un periodo di gestione che va dal 2009 al 2013.  La situazione debitoria o creditoria dei 24 concessionari, sarebbe strettamente riconducibile anche al fatto, sempre da appurare, che alcuni di essi avrebbero chiuso i battenti, pur non espletando una formale comunicazione. Più della metà degli stessi non avrebbe provveduto al pagamento, infatti, dei fitti in arretrato.

    Nel mercato ortofrutticolo, inoltre operano come concessionari anche alcuni parenti dei consiglieri comunali di Maddaloni, quali Giancarlo Vigliotta e Gennaro Cioffi.

    Una parte dei titolari del titolo di concessione sembra abbia ottemperato ai debiti con pagamenti dilazionati. Durante l’amministrazione Farina, l’allora direttore Giuseppe Panipucci in accordo con l’assessore alle attività produttive Vincenzo Santangelo, si tentò di accertare la reale situazione debitoria dei titolari delle concessioni, appunto per stabilire quale dilazione nei pagamenti potesse essere concessa. Ma stranamente dopo poco, il direttore Giuseppe Panipucci fu delegato allo Sport e la dirigenza della struttura di via Cancello fu affidata prima a Donato Proto per pochi mesi e poi mediante un doppio passaggio la suddetta dirigenza fu affidata a Salvatore Schiavone ed infine ad un ‘ex assistente sociale” Anna di Francesco.

    Antonietta Sasso

    PUBBLICATO IL: 11 settembre 2013 ALLE ORE 19:27