Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA CASERTA – Nuova agenzia per i servizi sociali: i revisori dei conti danno parere negativo sulla delibera


    L’atto amministrativo dovrà tornare nelle stanze dei dirigenti e indicare con precisione il quadro economico di un’operazione che resta, per il momento, confinata nel solito ambito delle ciofeche clientelari.   CASERTA - Parere negativo. E non poteva essere altrimenti, dato che nella delibera di istituzione della agenzia per i servizi sociali c’era solo… l’agenzia, cioè […]

    Nella foto, da sinistra, Gambardella, Piscitelli e Ferraro

    L’atto amministrativo dovrà tornare nelle stanze dei dirigenti e indicare con precisione il quadro economico di un’operazione che resta, per il momento, confinata nel solito ambito delle ciofeche clientelari.

     

    CASERTA - Parere negativo. E non poteva essere altrimenti, dato che nella delibera di istituzione della agenzia per i servizi sociali c’era solo… l’agenzia, cioè quella parte che interessa ai nostri politici ed alle burocrazie che li spalleggiano e che da loro sono spalleggiati. C’era l’agenzia come occasione per mungere soldi pubblici, che escono dalle tasche dei cittadini, per sistemare la vicenda professionale di Gambardella, legato ormai da decenni al triplo filo alla vicenda politica di Enzo Ferraro, che rappresenta, a sua volta, l’emblema di questa città che lo ha fatto arrivare al rango di vice sindaco. Attorno a questa agenzia girano in circolo sciacalli di ogni genere e su questa storia dei 13, 14 o 15 nuovi posti di lavoro, si sta consumando un’autentico vergognoso mercanteggiamento che coinvolge direttamente nella trattativa consiglieri comunali che, sulla carta, dovrebbe fare opposizione.

    Non a casa vi abbiamo lasciati un po’ col fiato sospeso sul parere negativo, sulla sua esplicitazione. Ma quelli che seguono casertace abitualmente, hanno già capito a cosa ci riferiamo, dato che, naturalmente da soli in questa landa desolata della non informazione, nessuno ne ha scritto seriamente. Il parere negativo è quello consegnato, stamattina, lunedì, in Comune, dai revisori dei Conti che, siccome non sono più nominati dalla politica, fanno il loro lavoro, dato che il loro destino non dipende da questo o da quell’assessore, da questo o da quel consigliere, da questo o da quel segretario di partito. Quella delibera è tesa a fornire riscontro a tutti gli appetiti clientelari, ma è tecnicamente errata, sbagliata, mancante dei minimi requisiti di validità. In poche parole, non esiste un quadro economico. I revisori dei conti, che naturalmente non entrano nel merito della questione, dato che non è loro competenza, si limitano a dire che in questo atto amministrativo non si capisce come dove si prenderanno i soldi, e quale sarà, non a chiacchiere, ma attraverso numeri rigorosi e riscontrabili, il vantaggio economico che il Comune ne trarrà.

    In passato, le cose in questa città funzionavano diversamente, vero Ferraro? E qualcuno, vero Ferraro, vero del Gaudio? Sta rimpiangendo i morbidi revisori del tempo che fu.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 9 settembre 2013 ALLE ORE 11:12