Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA AVERSA Il sole scotta anche sulla testa di Sagliocco: i vigilini portano il numero di targa in ufficio dai vigili e lì scatta la multa. Secondo noi è reato


      Dopo che agli stessi vigilini, per effetto della sentenza della Cassazione, è stata tolta la possibilità di comminare le mini multe da 2 euro, il sistema è impazzito. Eppure Sagliocco aveva dato al consigliere Nico Nobis l’incarico di compiere uno studio, fatto brillantemente dall’avvocato e che è stato sostanzialmente cestinato dal sindaco AVERSA - […]

    Nella foto Nobis e Sagliocco

     

    Dopo che agli stessi vigilini, per effetto della sentenza della Cassazione, è stata tolta la possibilità di comminare le mini multe da 2 euro, il sistema è impazzito. Eppure Sagliocco aveva dato al consigliere Nico Nobis l’incarico di compiere uno studio, fatto brillantemente dall’avvocato e che è stato sostanzialmente cestinato dal sindaco

    AVERSA - La necessità di potersi adattare alle sentenze della Cassazione sulla illegittimità delle cosiddette multine da 2 euro comminate dai vigilini sta creando più di un imbarazzo negli uffici finanziari del comune normanno.

    La decisione, invero coraggiosa, di gestire i parcheggi a pagamento con competenze esclusive attribuite allo stesso comune, incrocia oggi questo problema che va ad incidere sul gettito programmato per le multe.

    Il sindaco Sagliocco, che quando non si emoziona, ma pensa, resta uno dei politici e degli amministratori più lucidi di questa terra, aveva ben individuato nell’avvocato Nico Nobis, consigliere comunale di Noi Aversani, la persona giusta per realizzare uno studio utile a riorganizzare tutto il sistema delle contravvenzione stradali, a partire da quelle relative ai parcheggi, qualificando anche il ruolo dei vigilini. Ma lo studio approfondito e serio di Nobis ha riempito solo un paio di faldoni rimasti lettera morta. Con conseguente disappunto dello stesso consigliere comunale, uno di quelli che in questo momento, svogliatamente, appartiene ancora a questa maggioranza.

    Sagliocco, evidentemente, ha preferito un approccio più pratico, potremmo dire, sciuè sciuè. Che cosa stanno facendo i vigilini: prendono il numero di targa, e lo portano in ufficio ai vigili urbani che, teoricamente, dovrebbero uscire, verificare, e comminare la contravvenzione. In realtà, nessuno esce, quella targa, presa illegalmente dal vigilino, va a riempire un verbale firmato dal vigile urbano. E’ successo più di una volta negli ultimi giorni. Segnaliamo sommessamente al sindaco Sagliocco che questo è un reato.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 14 luglio 2013 ALLE ORE 12:40