Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA AVERSA – Antonio Della Gatta ancora furioso per l’appalto milionario vinto dagli amici dell’amico di Sagliocco. Procedura bloccata, chiesto l’accesso agli atti


      A quasi quattro mesi di distanza dall’aggiudicazione, è ancora tutto fermo.     AVERSA - Sono trascorsi quasi quattro mesi dall’aggiudicazione all’impresa Gallo di Villa di Briano del mega appalto da 3 milioni di euro, ralativo ai lavori di riqualificazione del parco Pozzi. Sono trascorsi quattro mesi e tutta la procedura sembra essersi bloccata. […]

    Nelle foto il sindaco Sagliocco e Nino della Gatta

     

    A quasi quattro mesi di distanza dall’aggiudicazione, è ancora tutto fermo.

     

     

    AVERSA - Sono trascorsi quasi quattro mesi dall’aggiudicazione all’impresa Gallo di Villa di Briano del mega appalto da 3 milioni di euro, ralativo ai lavori di riqualificazione del parco Pozzi.

    Sono trascorsi quattro mesi e tutta la procedura sembra essersi bloccata. Eppure, il Comune aveva aggiudicato, realizzando tutte le procedure previste dalla legge. Questo ritardo, che mortifica ulteriolmente la ragione forte del recupero di uno dei luoghi più importanti e suggestivi della città normanna, pare che sia collegabile all’azione decisa che sta protando avanti l’ex presidente di unione industriali di caserta Della Gatta, noto costruttore edile dell’agro aversano, che ha pure partecipato all’appalto del parco Pozzi. Della Gatta avrebbe chiesto l’accesso agli atti e i suoi legali stanno lavorando analiticamente su tutte le procedure della gara, ritenendo che in essa qualcosa non abbia funzionato. Insomma, non è stata una semplice reazione a caldo, quella di Della Gatta, che nel luglio scorso non era rimasto certo bene per l’esito della gara stessa. Il costruttore va avanti e non è escluso che questo stallo, a più di 100 giorni dall’aggiudicazione, sia legato proprio alla sua iniziativa in sede giudiziaria.

    Attorno a questa gara sono fiorite molte polemiche, innescate anche dal fatto che l’impresa Gallo sarebbe collegabile direttamente al costruttore edile Michele Russo, vicinissimo al Sindaco Sagliocco e alla presenza dentro al progetto risultato vincitore, dell’ingegnere o dell’architetto ( a luglio non sapevamo quale fosse la sua professione e neppure ci siamo informati, considerandolo un dettaglio irrilevante ) Lucio Mormile, che al tempo dell’aggiudicazione, aveva una figlia ( anche in questo caso se ci lavora ancora ) impiegata con il ruolo di stagista presso, manco a dirlo, l’ufficio tecnico e urbanistico del Comune di Aversa.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 9 novembre 2013 ALLE ORE 15:47