Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 11,37 ESCLUSIVA/ Altra figuraccia, sciopero confermato. Migliaia di turisti rimangono fuori dalla Reggia


          Nessun appello è servito. Intanto, mentre le istituzioni parlano a vuoto Caserta perde due brand IHG International. CASERTA – A nulla sono valsi gli appelli formulati anche dal sindaco Del Gaudio. Altro che patto sociale per l’Italia. Le parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi sono destinate a rimanere probabilmente senza riscontro. […]

     

    Nella foto i turisti bloccati davanti alla Reggia a causa dello sciopero

     

     

    Nessun appello è servito. Intanto, mentre le istituzioni parlano a vuoto Caserta perde due brand IHG International.

    CASERTA – A nulla sono valsi gli appelli formulati anche dal sindaco Del Gaudio. Altro che patto sociale per l’Italia. Le parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi sono destinate a rimanere probabilmente senza riscontro.

    Sicuramente le ragioni dei dipendenti della sovrintendenza di Caserta sono ragioni importanti. Ma l’ultima cosa che doveva succedere oggi era quella di bloccare l’afflusso dei turisti in una delle domenica clou dell’anno confermando lo sciopero di due ore annunciato nei giorni scorsi. Lo si poteva fare in un altro giorno, si potevano organizzare manifestazione anche clamorose, ma esporre a un’altra brutta figura Caserta e il suo monumento, beh  questo non andava fatto, e invece, stamattina, file di turiste sono rimaste ferme davanti agli ingressi senza poter entrare.

    Questa foto è stata scattata alle 9 e dunque non dà l’idea del disagio. Siccome tutto quello che succede dentro la Reggia e intorno alla Reggia viene amplificato su scala nazionale e internazionale, quella di oggi sarà l’ennesima macchia che si aggiunge in serie a tutte le sventure capitate nelle ultime settimane.

    Intanto, Caserta perde altri punti nella battaglia della concorrenza dell’offerta turistica. Perde due brand importantissimi IHG International  In poche parole le catene d’albergo Crown Plaza e Holiday In non segnaleranno nelle loro indicizzazioni di ricerca internet la destinazione di Caserta. Tutto questo avviene mentre la politica e le istituzioni conntinuano a parlare del nulla, a riunire attorno a improbabili tavoli pletoriche assemblee dentro alle quali di turismo e di marketing territoriale non ci capisce nulla quasi nesso. Che tristezza!

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 14 aprile 2013 ALLE ORE 11:37