Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Addio al comandante dei carabinieri Antonio Izzo. ECCO il ricordo di chi lo ha conosciuto a CASTEL VOLTURNO E PIEDIMONTE MATESE


      CASTEL VOLTURNO – PIEDIMONTE MATESE - La notizia è stata rilanciata in esclusiva dal sito Caiazzo Rinasce e per chi ha conosciuto il comandante dei carabinieri Antonio Izzo non può che provare un certo dispiacere. L’ex luogotenente della stazione di Castel Volturno centro, poi passato al comando stazione della Compagnia di Piedimonte Matese, è […]

    Nelle foto, il comandante Antonio Izzo, mentre riceve una targa ricordo per l’Encomio Solenne a Castel Volturno, mentre partecipa ad una giornata ecologica organizzata dalle Sentinelle dei Variconi e mentre saluta i ragazzi di Officina Volturno alla kermesse anti usura

     

    CASTEL VOLTURNO – PIEDIMONTE MATESE - La notizia è stata rilanciata in esclusiva dal sito Caiazzo Rinasce e per chi ha conosciuto il comandante dei carabinieri Antonio Izzo non può che provare un certo dispiacere. L’ex luogotenente della stazione di Castel Volturno centro, poi passato al comando stazione della Compagnia di Piedimonte Matese, è morto a soli 50 anni.

    In calce alla nostra breve premessa alleghiamo il link della notizia pubblicata dal sito giornale Caiazzo Rinasce.

    Nel contempo, da Piedimonte Matese ci è giunto il seguente comunicato: “E’ morto il comandante della Stazione dei Carabinieri di Piedimonte Matese, Luogotenente Antonio Izzo, da pochi mesi al comando del Reparto, subentrato al Luogotenente Lo Russo, che era andato in pensione. Izzo ha preso il comando nel mese di febbraio di quest’anno proveniente dalla Stazione di Castelvolturno dove ha ha partecipato a numerose operazione anti-camorra. La sua morte è avvenuta a Piedimonte Matese, ove viveva con la consorte nell’appartamento di servizio che l’Arma mette a disposizione dei comandanti di Reparto. I funerali si svolgeranno domani a Sant’Agata de’ Goti, ove l’ispettore era originario. Izzo combatteva contro un brutto male e da combattente qual è sempre stato ha lottato fino alla fine. Il cordoglio in questi momenti sta giungendo alla Compagnia dei Carabinieri di via Sannitica da tutti i vertici dell’Arma” (G. D. Paolera)

    Per quanto concerne, invece, la cittadina di Castel Volturno, il luogotenente Izzo si era insediato presso il locale comando stazione dopo la cosiddetta strage di San Gennaro, in un periodo difficilissimo, caratterizzato dagli arresti degli esponenti dell’ala stragista di Giuseppe Setola, che condizionavano criticamente non solo la gestione politica del territorio, ma anche l’economia.

    Sempre nella cittadina rivierasca il marescioallo Izzo si è distinto per tantissime ed encomiabili attività che hanno caratterizzato l’azione dell’associazionismo locale: recupero e ripristino della legalità nella riserva naturale dell’Oasi dei Variconi, lotta ai reati ambientali e azioni mirate contro la criminalità organizzata.

    Prima di andare via, la triade commissariale del Comune di Castel Volturno lo ha insignito dell’Encomio Solenne

    Massimiliano Ive

     

    CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO

    PUBBLICATO IL: 5 ottobre 2013 ALLE ORE 14:54