Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Differenziata a MONDRAGONE, Zannini accusa: "le percentuali di Schiappa sono inferiori a quelle della gestione Fusco"


      Il centrista chiede i dati della raccolta rifiuti sotto il mandato dell’assessore Pellegrino, in quanto ritiene che la città non sarà commissariata solo per il 2011, ma anche per il 2012   MONDRAGONE – Gestione dei rifiuti commissariata a Mondragone, non si attenuano le polemiche. In una nota stampa del carismatico esponente dei “Centristi” […]

    Nelle foto, da sinistra, Giovanni Zannini, Federico Pellegrino e Giovanni Schiappa

     

    Il centrista chiede i dati della raccolta rifiuti sotto il mandato dell’assessore Pellegrino, in quanto ritiene che la città non sarà commissariata solo per il 2011, ma anche per il 2012

     

    MONDRAGONE – Gestione dei rifiuti commissariata a Mondragone, non si attenuano le polemiche. In una nota stampa del carismatico esponente dei “Centristi” di Mondragone, Giovanni Zannini, si antepone il dato del 2011 alla realtà di oggi. Il moderato mondragonese ripercorre la gestione Mario Fusco del comparto rifiuti per tornare ad attaccare l’attuale gestione Schiappa-Pellegrino. Se da un lato è stata commissariata la vecchia gestione amministrativa per il mancato raggiungimento degli standars previsti dalla legge, per Zannini junior la situazione odierna non promette nulla di buono.

    Il delegato di Proposta democratica sostiene nel suo inciso, che viste le precarie condizioni del servizio della raccolta rifiuti di Mondragone, il comune litoraneo subirà non un commissariamento ma due, se non si cambierà rotta in tale senso.

    In attesa della definizione del bando di gara sui rifiuti, l’opposizione torna quindi all’attacco sulla vicenda monnezza, in quanto ritiene che ancora oggi non si conseguono gli standards minimi per consentire a Mondragone di considerarsi ed essere considerata una città virtuosa, appunto sul fronte della raccolta differenziata.

    Max Ive

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA NOTA STAMPA DI GIOVANNI ZANNINI PER LA COALIZIONE DI CENTRO

    La questione della nomina del commissario ad acta, relativamente alla gestione dei rifiuti per mancato conseguimento degli standards minimi della raccolta differenziata pone un problema molto serio.
    Il provvedimento prefettizio fa riferimento all’anno 2011, che è stato un anno durante il quale le percentuali della raccolta differenziata erano in netta ripresa (rispetto alle annualità precedenti) e tendevano certamente verso un trend positivo che avrebbe consentito – se si fosse continuato lungo il sentiero tracciato dall’assessore Mario Fusco – di raggiungere e superare la soglia minima prevista del 50%.
    Chiedo al sindaco Schiappa e all’assessore Pellegrino di pubblicare le percentuali di raccolta differenziata realizzatasi dall’insediamento dell’esecutivo Schiappa ad oggi.
    Sono sicuro che il mio appello rimarrà vano, in quanto il sindaco e l’assessore non avranno il coraggio di ammettere che le percentuali della raccolta differenziata da loro conseguita sono nettamente inferiori a quelle del 2011.
    Se per il 2011 è stato nominato un commissario ad acta, logica vorrà che per il 2012, 2013 ne dovrebbero essere nominati 2 di commissari ad acta, perchè uno solo non ce la farà a recuperare l’arretramento e l’immobilismo del sindaco Schiappa e dell’assessore Pellegrino sulla gestione dei rifiuti.
    Non vi è chi non veda, infatti, che da quando si è insediato l’esecutivo Schiappa il servizio complessivo di raccolta dei rifiuti è completamente peggiorato (Lo ripeto, cumuli di immondizia sono presenti in ogni angolo di strada, il servizio di raccolta è svolto in maniera parziale e saltuaria, la Senesi non ha ancora provveduto a costituire un parco mezzi nel comune di Mondragone per rendere più efficace e tempestivo il servizio, limitandosi a servire la nostra cittadina solo dopo aver servito Cancello ed Arnone e Castel Volturno).
    Di Fronte a questo disastro sindaco e assessore omettono i dovuti controlli disinteressandosi di una questione fondamentale di vivibilità e salubrità cittadina.
    Giovanni Zannini – per la coalizione di centro

    PUBBLICATO IL: 23 marzo 2013 ALLE ORE 12:27