Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    DESTINO CRUDELE / Tra qualche giorno Gigi Falco sarebbe diventato direttore generale dell'Asl di Caserta


            Ultimamente si era riavvicinato al Pdl e il Presidente del consiglio regionale, Paolo Romano, molto si era speso per questa nomina, che avrebbe completato il suo spoil system nella sanità locale. Domani mattina, martedì, le esequie, con mezzo lutto cittadino. Il sindaco, in chiesa, si toglierà la fascia, e la deporrà […]

     

     

     

    Nella foto Luigi Falco

     

    Ultimamente si era riavvicinato al Pdl e il Presidente del consiglio regionale, Paolo Romano, molto si era speso per questa nomina, che avrebbe completato il suo spoil system nella sanità locale. Domani mattina, martedì, le esequie, con mezzo lutto cittadino. Il sindaco, in chiesa, si toglierà la fascia, e la deporrà simbolicamente sulla bara.

     

    Caserta – Negli ultimi mesi, pur rimanendo formalmente associato all’Udeur, si era riavvicinato soprattutto a quella parte del Pdl, capitanato da Paolo Romano che l’aveva appoggiato in maniera chiara alle elezioni comunali del 2011. Luigi Falco, che è venuto a mancare ieri mattina, causa di un terribile infarto complicato da un edema polmonare, coltivava la speranza di poter tornare a contribuire alla gestione della cosa pibblica, dopo la sua lunga esperienza da sindaco di Caserta e, in questa settimana, probabilmente, questa grande possibilità stava arrivando, dato che a Napoli, il suo nome era sulla bocca di molta come probabilissimo sostituto del direttore generale dell’Asl di Caserta Paolo Menduni.

    Il tempo era arrivato. All’operazione ci aveva lavorato riservatamente proprio Paolo Romano che, dopo aver piazzato Diego Paternosto alla direzione sanitaria dell’ospedale civile, si avviava a amettere il cappello su un’altra nomina apicale della sanità.

    La sfortuna ed il destino hanno voluto che Falco sia venuto a mancare proprio pochi giorni prima della realizzazione dell’operazione.

    Sul fronte dell’organizzazione dei funerali, si vanno chiarendo i vari momenti del programma. La salma arriverà a Caserta, da Dragoni, verso le 9,00. Nel piazzale del comune che da su via Redentore, si terrà la cerimonia civile con le orazioni funebri del sindaco e di altri componenti del consiglio comunale. Successivamente, il feretro si muoverà verso il duomo dove lo stesso sindaco Del Gaudio si toglierà la fascia e la deporrà sulla bara, poco prima dell’inizio della cerimonia religiosa, officiata dal vesco di Caserta Pietro Farina.

    Oggi, sempre il sindaco, ha dichiarato un lutto cittadino a metà. Non quello pieno e formale che comporta la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici, ma quello parziale dei segni del cordoglio, come le bandiere a mezza asta e i drappi ufficiali del comune abbrunati.

    G.G.

     

    PUBBLICATO IL: 4 febbraio 2013 ALLE ORE 17:16