Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Decessi in mare a CASTEL VOLTURNO, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli “dà ragione a CASERTACE” e scrive al commissario Contarino: “Contiamo le spiagge libere. Occorrono cartelli e boe di sicurezza”


      Dopo il caso di Bagnara di Pescopagano ci si attrezza per vedere se si può attuare il “Modello Mondragone” nella vicina cittadina litoranea. Intanto la Marina di Pinetamare chiede le autorizzazioni  alla Regione Campania per il dissabbiamento della foce della Darsena di Massimiliano Ive CASTEL VOLTURNO – Ieri, il commissario di governo, Antonio Contarino […]

    Nella foto a sinistra, Antonio Contarino

     

    Dopo il caso di Bagnara di Pescopagano ci si attrezza per vedere se si può attuare il “Modello Mondragone” nella vicina cittadina litoranea. Intanto la Marina di Pinetamare chiede le autorizzazioni  alla Regione Campania per il dissabbiamento della foce della Darsena

    di Massimiliano Ive

    CASTEL VOLTURNO – Ieri, il commissario di governo, Antonio Contarino ha ricevuto dall’ufficio circondariale marittimo di Pozzuoli una nota, che noi di Casertace siamo riusciti a recepire e che ora pubblichiamo integralmente in calce al nostro articolo.

    Tra qualche mese inizia l’estate e come ogni anno sicuramente si ripresenteranno i soliti problemi riguardanti la sicurezza delle spiagge libere di Castel Volturno, che come segnalammo noi, un anno fa erano sprovviste anche di cartelli dissuasori e di bagnini di salvataggio. Quando poi ci scappo’ il morto a Bagnara di Pescopagano, fummo costretti ad evidenziare come nel vicino comune di Mondragone, il progetto delle spiagge sicure funzionava perfettamente e come, invece, nel comune litoraneo abbandonato dalla politica a se stesso non si riusciva a garantire nemmeno la presenza di strumenti dissuasori tesi ad evitare inutili lutti.

    Per fortuna che noi siamo sempre fermi nelle nostre posizioni… Direte voi perchè? Perchè nella nota inviata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Pozzuoli viene evidenziato e confermato quanto Casertace acclarò all’epoca e oggi, prima che arrivi l’estate, lo stesso organo della Capitaneria di Porto ha scritto al commissario Contarino per organizzare, nella disponibilità dei fondi a disposizione, una sorta di censimento delle spiagge libere di Castel Volturno e di predisporre dei cartelli di sicurezza e delle boe segnaletiche per invitare, almeno, i bagnanti ad essere corretti e attenti in acqua.

    Sicuramente, come viene evidenziato nella missiva, tali cartelli saranno oggetto di azioni vandaliche, oppure saranno rimossi da chi non ha rispetto delle iniziative delle amministrazioni pubbliche, ecco perchè si è reso necessario formulare la richiesta di una serie di incontri nei quali discutere sul come rendere più sicure le spiagge di Castel Volturno, prendendo come modello il progetto attuato a Mondragone.

    Nel contempo, abbiamo appreso, rimanendo in tema di demanio marittimo e dintorni, che la Marina di Pinetamare è intenzionata ad attivarsi per il dissabbiamento del canale foce della Darsena di Pinetamare… e che sino a ieri era in attesa delle dovute autorizzazioni della Regione Campania.

     

    CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTA DELL’UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI POZZUOLI

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO ARTICOLO

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO SECONDO ARTICOLO

    PUBBLICATO IL: 21 febbraio 2014 ALLE ORE 11:52