Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CONSORZIO RIFIUTI/ Questione arretrati: il Cub si accerterà dei comuni realmente impossibilitati nel pagamento delle mensilità


      Una volta stilata la lista delle amministrazioni che hanno accertate difficoltà nella retribuzione degli stipendi sarà probabilmente lo stesso Cub a pagare le spettanze ai suoi ex dipendenti CASERTA – I passaggi di cantiere degli ormai ex operai del Cub a ditte private sono stati eseguiti quasi in tutti i comuni. Completata questa fase, che eviterebbe, […]

     

    Una volta stilata la lista delle amministrazioni che hanno accertate difficoltà nella retribuzione degli stipendi sarà probabilmente lo stesso Cub a pagare le spettanze ai suoi ex dipendenti

    CASERTA – I passaggi di cantiere degli ormai ex operai del Cub a ditte private sono stati eseguiti quasi in tutti i comuni. Completata questa fase, che eviterebbe, almeno in teoria, di lasciare senza lavoro centinaia di dipendenti, resta ancora un problema da risolvere: la questione delle spettanze arretrate.

    In questi giorni abbiamo scritto del pagamento effettuato a impiegati e a intercatnieri di due mensilità, gesto che aveva suscitato l’immediata protesta di molti spazzini: “Hanno aspettato che lasciassimo il Consorzio per iniziare a pagare”. Questo il grido comune.

    Ieri, venerdì, era circolata un’altra voce che aveva ulteriormente destabilizzato e preoccupato diversi operai. Per mezza giornata si è sparsa la notizia che 72 operatori tra Casagiove, Casale di Principe e Frignano  avessero percepito 4 mensilità e il tfr. Tali indiscrezione hanno dato vita  inevitabilmente ad un giro di chiamate e paura tra sindacalisti, dipendenti e dirigenti. C’era il rischio di assistere a una classificazione arbitraria dei pagamenti.  Ad ogni modo nel tardo pomeriggio la voce dei presunti pagamenti è stata smentita.

    “Lunedì avremo un incontro con il dirigente Di Domenico – ci ha annunciato il rappresentante sindacale Cisl Guarino – Vigileremo affinché  tutti gli operai siano trattati in egual modo, evitando di fare distinzioni. Al momento il Consorzio si sta accertando dei comuni che realmente sono impossibilitati nel pagamento degli arretrati ai dipendenti. In quei territori – conclude il sindacalista – sarà il Cub stesso a pagare gli operai”

    Giuseppe Tallino

    PUBBLICATO IL: 11 maggio 2013 ALLE ORE 16:46