Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CELLOLE- Manca ancora l’elettricità nell’istituto Alberghiero del Mare, gli studenti promettono uno sciopero


    A novembre i primi incontri con funzionari comunali e amministratori. Dopo più di due mesi, la struttura continua ad avere i soliti problemi. CELLOLE- Ancora disagi nell’istituto Alberghiero Del Mare a Borgo Centore. Tornano a lamentarsi gli studenti dell’istituto per le condizioni precarie in cui si presenta la loro scuola. Gli alunni dell’alberghiero, guidati dalla […]

    A novembre i primi incontri con funzionari comunali e amministratori. Dopo più di due mesi, la struttura continua ad avere i soliti problemi.

    CELLOLE- Ancora disagi nell’istituto Alberghiero Del Mare a Borgo Centore. Tornano a lamentarsi gli studenti dell’istituto per le condizioni precarie in cui si presenta la loro scuola. Gli alunni dell’alberghiero, guidati dalla rappresentante Angela Mezzullo, sono andati più volte sul Comune di Cellole, denunciando una carenza elettrica, specie nelle cucine dove funziona a fasi alterne, il che compromette in maniera significativa le attività pratiche, a dir poco fondamentali per chi ha scelto questo determinato percorso di studio.

    Le prime proteste risalgono alla seconda metà di novembre 2013, e da allora le autorità competenti comunali dichiarano che i disagi sono dovuti all’immobilismo dei funzionari Enel, che posticipano continuamente l’intervento nella scuola. Problemi si sono verificati con i riscaldamenti e anche con la sicurezza, visto che manca l’allarme e le strisce antiscivolo sulle scale.

    Arrivati a questo punto, con i soliti problemi, il comitato studentesco ha esternato tutta l’indignazione per la mancanza di serietà della società elettrica, unita a quella degli amministratori, i quali, secondo gli alunni, intervengono solo con le parole, anzichè con azioni concrete. Se la situazione dovesse rimanere la stessa, gli studenti promettono uno sciopero imminente, con la speranza che ci possa essere un intervento repentino che ripristini le carenze della struttura. 

    Antonio Caputo

    PUBBLICATO IL: 28 gennaio 2014 ALLE ORE 16:56