Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTACE, 51mila visitatori in un giorno. 33.500 unici. 130mila pagine aperte. Siamo felici, ma anche preoccupati


    Quello che vedete in primo piano è il pannello di controllo del contatore del nostro sito.  I dati si riferiscono ad un servizio giornalistico che con i mezzi a disposizione va inquadrato nel perimetro della provincia di Caserta che riusciamo a coprire, al momento,  solo per il 60% di Massimiliano Ive Non ci piace essere […]

    Quello che vedete in primo piano è il pannello di controllo del contatore del nostro sito.  I dati si riferiscono ad un servizio giornalistico che con i mezzi a disposizione va inquadrato nel perimetro della provincia di Caserta che riusciamo a coprire, al momento,  solo per il 60%

    di Massimiliano Ive

    Non ci piace essere autocelebrativi, come non ci piace nemmeno esaltare il nostro lavoro che svolgiamo quotidianamente con umiltà e pungendo quei poteri forti della nostra Provincia… Nel contempo, a seguito, del risultato conseguito, in termini di visite, nella giornata di ieri, lunedì, abbiamo l’obbligo, oggi, di ringraziare tutti i lettori che hanno riposto la loro fiducia nel nostro mezzo di informazione, seguendoci nei momenti succedanei alla prima scossa di terremoto registrata nel Matese e leggendo, lungo l’arco della giornata, tutte le notizie che rilanciavamo in onda, aggiornando istante dopo istante quello che accadeva in loco.

    E’ stato premiato il nostro servizio, quello di informare, chi in quegli istanti tra il panico e le reazioni post terremoto hanno, mediante il telefonino e tramite internet,  deciso di conoscere, sapere e di apprendere quanto stava accadendo.

    Raggiungere in una sola giornata, 51.307 visite sul nostro sito, con 33.481 visitatori unici entranti cliccando semplicemente Casertace.net e 490 visitatori al secondo che circolavano in 130mila pagine aperte, rappresenta un traguardo che premia il nostro dovere di informare e di effettuare una cronaca completa e articolata nella provincia di Caserta, soprattutto in momenti difficili e particolari della nostra storia locale. Il dato di ieri è un vero e proprio riconoscimento del nostro modo di “fare cronaca”, di intervenire anche criticamente sui territori e via discorrendo. Ovviamente, siamo preoccupati per cotanta fiducia e per la responsabilità acquisita nel divenire un punto di riferimento per un popolo di lettori.

    Il dato che leggete in primo piano va analizzato tenendo conto del fatto che con il personale a nostra disposizione e con gli strumenti tecnici utilizzati, riusciamo a coprire solo il 60% del territorio casertano. Inoltre, il nostro modo di fare informazione, non ci facilita le cose in contesti territoriali dal punto di vista politico-culturale difficilissimi.

    Noi non raccontiamo bugie quando pubblichiamo i nostri dati, in quanto è proprio il contatore di Google Analytics che misura l’indice di gradimento del nostro lavoro, fatto di sacrifici e con pochi mezzi, a dirci e stabilire il valore dell’informazione offerta. Pertanto, oggi, nel dire grazie ad ognuno di voi, rendiamo noto il nostro pannello di controllo delle visite.

    PUBBLICATO IL: 21 gennaio 2014 ALLE ORE 12:35