Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – Una bottiglia di vino per la SLA. Domenica 29 le offerte in Piazza Margherita


    Si comincerà alle 10:00 e si proseguirà fino a sera Domenica 29 settembre, a partire dalle 10 e per tutto l’intero giorno, con un gazebo in Piazza Dante, anche Caserta parteciperà alla giornata nazionale Sla, durante la quale con un contributo minimo di 10 Euro sarà possibile acquistare una bottiglia di Barbera D’Asti DOCG. A […]

    Si comincerà alle 10:00 e si proseguirà fino a sera

    Domenica 29 settembre, a partire dalle 10 e per tutto l’intero giorno, con un gazebo in Piazza Dante, anche Caserta parteciperà alla giornata nazionale Sla, durante la quale con un contributo minimo di 10 Euro sarà possibile acquistare una bottiglia di Barbera D’Asti DOCG. A vendere il vino, accanto allo staff coordinato dalla vicepresidente Alessandra Gagliardi  ci sarà anche Donatella Cagnazzo presidente della Sezione Turismo di Confindustria che, come presidente del FAI, ha dato il patrocinio morale all’iniziativa casertana. Ha aderito all’iniziativa l’on.le Giovanna Petrenga e si attendono altre adesioni delle rappresentanze del territorio.

    Vino “buono” per sostenere un progetto “Operazione Sollievo” che  nasce con il principale obiettivo di alleviare concretamente le sofferenze dei malati che si trovano a convivere ogni giorno con una malattia fortemente invalidante come la SLA. Il progetto prevede sostegno economico, supporto per la gestione del malato tra le mura domestiche e fornitura di strumenti utili a migliorare la qualità della vita.

    Inoltre fino al 14 ottobre sarà possibile sostenere la ricerca inviando 2 euro attraverso l’sms al numero 4505 da rete mobile oppure 2 o 5 euro attraverso rete fissa  per sostenere il progetto di ricerca “ALSsiMO” – Morpholino antisense oligomer against SOD1 for the development of ALS therapy, condotto dai ricercatori del Dipartimento di Fisiopatologia Medico Chirurgica e dei Trapianti, Università degli Studi di Milano guidati da Monica Nizzardo. E’ un progetto di ricerca della Fondazione AriSLA finalizzato a testare gli effetti della molecola “morfolino” su modelli animali affetti da SLA.

    . Se proprio non riusciamo ad essere presenti, possiamo  sostenere l’iniziativa anche con un bonifico intestato ad AISLA ONLUS NAPOLI- CASERTA, IBAN:IT 14 N 06230 03533 000035429512.

    Aiutare l’AISLA significa contribuire alla ricerca e al sollievo per malati prigionieri di un corpo che improvvisamente diventa incompatibile con la vita. In Campania vi è un’alta incidenza della malattia con una presenza di circa 600 malati conclamati e con una stima di aumento, effettuata su diagnosi in corso, è del 25%. Caserta si dimostrerà, ancora una volta, sensibile e solidale? Con il tuo..il mio  bicchiere di Barbera, cantava Gaber…brindiamo all’amore come  solidarietà!!

    Stefania Modestino

     

    PUBBLICATO IL: 27 settembre 2013 ALLE ORE 16:44