Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA Un miliardo di vecchie lire intascato da Sorbo, Piscitelli & C solo nel 2011 grazie al nucleo di valutazione che con 5 o 6 presenze all’anno guadagna 60 mila euro


    Ovviamente è rimasta isolata la denuncia di Casertace sull’incredibile determina con cui i mandarini del comune si sono autoliquidati la parte restante dei 520 mila euro guadagnati grazie, leggete bene, alla loro efficienza e ai risultati conseguiti nel 2011, anno del dissesto   CASERTA - Naturalmente, Casertace è rimasto in poca beata solitudine a denunciare […]

    Nella foto Sorbo, Biondi, Piscitelli e Petrella

    Ovviamente è rimasta isolata la denuncia di Casertace sull’incredibile determina con cui i mandarini del comune si sono autoliquidati la parte restante dei 520 mila euro guadagnati grazie, leggete bene, alla loro efficienza e ai risultati conseguiti nel 2011, anno del dissesto

     

    CASERTA - Naturalmente, Casertace è rimasto in poca beata solitudine a denunciare l’incredibile vicenda degli extra legati a presunti obbiettivi raggiunti nell’anno 2011, quello del dissesto, che hanno consentito ai dirigenti del comune di Caserta di intascare una cifra superiore ai 500 mila euro che si aggiunge, ovviamente, ai sontuosi stipendi che variano dagli 8 mila ai 10 mila euro al mese che già introitano.

    Questo perché nell’anno 2011 avrebbero raggiunti obbiettivi positivi per l’ente. Si, avete letto bene. Le decine e decine di milioni di euro che il comune di Caserta dovrà pagare per gli arbitrati persi con i vari Pagano, Diana e compagnia, le decine e decine di milioni di euro fuori bilancio chiusi nei cassetti per anni e che hanno taroccato in pratica diversi bilanci dell’ente, poi saltati fuori come merda che zampilla dalle grate, aggravando pesantissimamente il dissesto finanziario.

    Bene, per questi eroi della gestione della cosa pubblica c’è un premio di 500 mila euro, circo 80 mila euro a testa per un solo anno. L’ente che certifica gli obbiettivi raggiunti si chiama nucleo di valutazione. Ci fa parte una nota funzionaria della Prefettura, Emilia Tarantino, in molti ricordano quando svolse la funzione di commissario al consorzio rifiuti Ce4. I componenti del nucleo di valutazione vanno al comune circa 5 o 6 volte all’anno ed intascano circa 60 mila euro in 12 mesi.

    C’è da farsi venire un travaso di bile quando si sente alla tv il ministro dell’economia Saccomanni affermare che è difficile trovare le risorse per abbassare le tasse.

    Ultima riflessione: nel 2012, cioè nel primo anno completo di esercizio dell’amministrazione Del Gaudio, i dirigenti, cioè i vari Sorbo, Mazzotti, Natale, Biondi, Iovino, Piscitelli e compagnia hanno guadagnato in meno o in più rispetto al 2011? Lo scopriremo nei prossimi giorni.

    P.S. Tra i beneficiati nel premio per gli obbiettivi raggiunti c’è anche Gioacchino Petrella, ex dirigente del settore economico finanziario del comune, colui che ha condotto allegramente l’ente verso il disastro.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 21 luglio 2013 ALLE ORE 17:32