Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA / Ricomincia il tormentone, i commercianti di Corso Trieste minacciano la serrata per la Ztl, ma stavolta facciamo come l’apostolo Tommaso


      Domani venerdì, si svolgerà una riunione nella sede dell’Ascom di via Roma a cui dovrebbe partecipare anche la Confesercenti. Ma visti i flop, considerate le tante chiacchiere a vuoto fatte in passato, meglio andarci con le molle.   CASERTA – Questa storia dello sciopero dei commercianti di Corso Trieste ce l’hanno raccontata da qualche […]

    Nella foto, un’immagine del corteo di manifestanti contro la Ztl nella precedente manifestazione

     

    Domani venerdì, si svolgerà una riunione nella sede dell’Ascom di via Roma a cui dovrebbe partecipare anche la Confesercenti. Ma visti i flop, considerate le tante chiacchiere a vuoto fatte in passato, meglio andarci con le molle.

     

    CASERTA – Questa storia dello sciopero dei commercianti di Corso Trieste ce l’hanno raccontata da qualche giorno. Ma noi non ci siamo molto entusiasmati, memori dell’esito dell’ultima manifestazione, a cui parteciparono i proverbiali 4 gatti e che rappresentò per l’amministrazione comunale di Caserta uno spunto per poter dire che tutto questo dissenso, da parte dei commercianti del centro era solo un invenzione di chi tendeva ad aizzare o a farsi pubblicità.

    Insomma, la Ztl – così commentarono i padroni del vapore al Comune di Caserta – cominciava ad essere metabolizzata.

    A qualche mese di distanza, si ritorna a parlare di protesta. Noi di Casertace siamo un po’ freddi. Ci hanno detto che domani, venerdì, ci sarà una riunione nella sede dell’Ascom in via Roma a cui parteciperanno molti commercianti e anche i rappresentanti dell’altra importante associazione di categoria, cioè la Confesercenti.

    Si parla di uno sciopero che dovrebbe svolgersi martedì o mercoledì. Ci sono alcuni falchi che chiedono che venga realizzata una serrata totale dei negozi del centro, chi invece, più morbidamente, dice che la strada giusta è quella di un corteo a cui dovrebbero partecipare un paio di rappresentanti per ogni esercizio commerciale.

    Tutti si lamentano degli affari che non vanno. Pare che stia riprendendo vigore l’istanza di sospendere la Ztl a tempo indeterminato, in modo da costruire, attraverso un tavolo tra comune e commercianti un crono programma per la valorizzazione del centro storico, per l’arredo urbano e bla, bla, bla.

    Casertace ha scritto decine e decine di articoli su questa vicenda e si è accorto che non c’è stata mai una vera coesione di intenti e di azioni da parte dei commercianti. Verificheremo l’esito di questa riunione di domani e poi decideremo se e come seguire la protesta.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 4 aprile 2013 ALLE ORE 16:50