Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA / I 21 milioni di passivo del Comune certificati dai "mandarini". Ma 100 milioni di residui attivi fanno paura


          Quanti di questi sono effettivamente esigibili? Si attende, al riguardo il parere dei revisori dei conti   CASERTA – Che Dio la mandi buona a Caserta. La novità, rispetto al passato è che stavolta le poste del Consuntivo 2011, che andrà al voto entro il prossimo 28 marzo sono corredate da un’adeguata […]

    Nelle foto, da sinistra, Carmine Sorbo, l’ex dirigente del settore ragioneria, Gioacchino Petrella, Gianmaria Piscitelli e Maurizio Mazotti

     

     

     

    Quanti di questi sono effettivamente esigibili? Si attende, al riguardo il parere dei revisori dei conti

     

    CASERTA – Che Dio la mandi buona a Caserta. La novità, rispetto al passato è che stavolta le poste del Consuntivo 2011, che andrà al voto entro il prossimo 28 marzo sono corredate da un’adeguata certificazione da parte dei dirigenti. In poche parole, Sorbo, Mazzotti, Piscitelli e compagnia si sono assunti le loro responsabilità anche sulla spinosissima e delicatissima questione dei residui attivi.

    Tutto questo porta a considerare il passivo di 21 milioni di euro un qualcosa di più genuino rispetto ai famosi e surreali attivi degli esercizi dell’amministrazione Petteruti.

    Nonostante questo i 100 milioni e più di residui attivi iscritti in questo consuntivo, qualche perplessità la suscitano sulla loro effettiva esigibilità. Ribadiamo il concetto: affinchè siano veramente 21 i milioni di euro di debiti accumulati dal Comune di Caserta nell’esercizio relativo all’anno 2011 occorre che quei 100 milioni di euro, spicciolo più, spicciolo meno, siano integralmente esigibili. Altrimenti questo sarebbe un debito non effettivo, che nasconde una voragine ben più grossa.

    Aspettiamo con curiosità di leggere la relazione dei revisori dei conti su questa particolare e delicatissima questione.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 11 marzo 2013 ALLE ORE 18:05