Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CARINOLA, l’Episcopio di Ventaroli: un gioiello abbandonato. Parroco e fedeli costretti a ripulire la strada che porta alla storica chiesa


    Il prete, Don Paolo Marotta,  afferma che ci sono delle mancanze anche per quanto riguarda l’illuminazione, l’acqua e i servizi igienici CARINOLA – La frazione di Ventaroli vanta un inestimabile gioiello di architettura paleocristiana: Santa Maria in Foro Claudio , fondata tra il V ed il VI sec. d.C. sui resti di un tempio romano. La […]

    Il prete, Don Paolo Marotta,  afferma che ci sono delle mancanze anche per quanto riguarda l’illuminazione, l’acqua e i servizi igienici

    CARINOLA – La frazione di Ventaroli vanta un inestimabile gioiello di architettura paleocristiana: Santa Maria in Foro Claudio , fondata tra il V ed il VI sec. d.C. sui resti di un tempio romano. La struttura è conosciuta anche con il nome di Episcopio di Ventaroli. A partire dal VI fino al 1099 fu sede episcopale per poi essere trasferita a Carinola.

    Da più di due settimane la strada che conduce all’Episcopio risulta essere ai limiti della praticabilità, a causa del fango accumulatosi con le piogge di inizio dicembre. La richiesta di aiuto all’amministrazione fatta del parroco Don Paolo Marotta e dei fedeli è risultata vana.

    Siamo alle solite: il Comune non interviene perché non ha fondi, e la ditta preposta alle pulizie è esente da queste mansioni straordinarie. Ma i disagi aumentano.

    Esausti delle solite, stancanti risposte, parroco e fedeli hanno imbracciato pale e ramazze ed hanno pulito tutta la strada comunale che porta alla basilica. Don Paolo Marotta, ma anche gli abitanti di Ventaroli, si dichiarano sconcertati di così tanto menefreghismo da parte dell’amministrazione nei confronti di questo importantissimo sito archeologico, che, ogni anno, riceve visite da tutta Italia e non solo.

    Il Parroco afferma che ci sono delle mancanze anche per quanto riguarda l’illuminazione; infatti, la chiesa ha un contatore che paga la parrocchia, e per l’illuminazione della strada ci si allaccia al contatore della chiesa. Manca l’acqua come pure i servizi igienici, e gli interventi di riparazione vengono effettuati sempre in maniera autonoma per cercare di tenere al meglio un sito che per l’anno prossimo ospiterà già dieci matrimoni, tra cui appassionati di storia e di arte di Napoli e di Aversa e che oggi prevede la visita del nuovo Vescovo di Sessa Aurunca, monsignor Orazio Francesco Piazza.

    Antonio Caputo

    PUBBLICATO IL: 21 dicembre 2013 ALLE ORE 21:06