Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Bray sblocca i fondi per la Reggia di Caserta


      Saranno assicurati mediante il Programma Operativo Interregionale CASERTA -  Una piccola boccata di ossigeno in attesa del lancio, poi, del polo museale. Il Ministero dei beni e delle attivita’ culturali e del Turismo ha sbloccato i fondi relativi al Programma Operativo Interregionale (Poin), fermi dal 2012. Lo riferisce lo stesso Mibac, in una nota, […]

     

    Saranno assicurati mediante il Programma Operativo Interregionale

    CASERTA -  Una piccola boccata di ossigeno in attesa del lancio, poi, del polo museale. Il Ministero dei beni e delle attivita’ culturali e del Turismo ha sbloccato i fondi relativi al Programma Operativo Interregionale (Poin), fermi dal 2012. Lo riferisce lo stesso Mibac, in una nota, sottolienando che “il risultato e’ particolarmente importante per l’ammontare dello stanziamento, pari a 372 milioni di euro, di cui 95 andranno a valere sul Piano di Azione Coesione, distribuiti su oltre 100 progetti”. Grazie a questi fondi, sbloccati dal Mibac dopo aver assunto il ruolo di organismo intermedio conferito dall’Autorita’ di gestione del programma lo scorso 5 maggio 2013, “saranno realizzate opere di restauro, riqualificazione e valorizzazione di importanti siti archeologici e strutture architettoniche, tra i quali la Reggia di Caserta e Palazzo Reale a Napoli, il Real Bosco di Capodimonte, il Polo museale di eccellenza di Sibari, il complesso di Santa Chiara a Bari e il Polo museale di Castel del Monte”. “Il Poin, che aveva avuto una critica battuta di arresto, ha raggiunto l’obiettivo prefissato di ridefinire in tempi accelerati il Piano dei progetti immediatamente cantierabili, grazie al lavoro congiunto e condiviso tra Stato e Regioni dell’Obiettivo Convergenza. Tale Obiettivo ha visto rafforzata la cooperazione istituzionale, soprattutto tecnica, fra il Ministero dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, il Ministero della Coesione Territoriale e le Regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, sulla base di specifici accordi operativi di attuazione degli interventi. Il decreto sara’ consultabile sul sito www.beniculturali.it”, conclude il Mibac.

    PUBBLICATO IL: 9 agosto 2013 ALLE ORE 17:50