Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA – Quando i comunicati stampa favoriscono la confusione. Oggi al Castello Aragonese solo un sopralluogo. Per quel che riguarda la nascita del tribunale, la situazione è chiara (forse)


      All’ennesimo velina confusa arrivataci dal comune di Aversa, abbiamo impugnato il telefono per farci spiegare da fonti autorevolissime come stanno veramente le cose. AVERSA - Noi vogliamo bene a Giuseppe Sagliocco e stimiamo anche l’addetto stampa del comune di Aversa, Francesca Pagano. Ancora una volta oggi, pubblichiamo un comunicato stampa che non fa bene […]

    Nella foto, alcuni momenti dell’inaugurazione della sede distaccata del tribunale di Aversa

     

    All’ennesimo velina confusa arrivataci dal comune di Aversa, abbiamo impugnato il telefono per farci spiegare da fonti autorevolissime come stanno veramente le cose.

    AVERSA - Noi vogliamo bene a Giuseppe Sagliocco e stimiamo anche l’addetto stampa del comune di Aversa, Francesca Pagano. Ancora una volta oggi, pubblichiamo un comunicato stampa che non fa bene all’informazione. Cerchiamo di spiegare come stavano i fatti relativamente al tribunale di Napoli Nord. Quella di oggi non era una inaugurazione ma un sopralluogo, realizzato, dai capi dei maggiori uffici giudiziari della Corte di Appello, per verificare la qualità dell’ubicazione di quello che al momento resterà la sezione distaccata del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

    Per quanto riguarda l’attivazione del tribunale di Napoli Nord, questo dipende dalle disposizioni che darà Carlo Alemi, Presidente del tribunale di napoli. Disposizioni, il cui segno stiamo provando a conoscere nel dettaglio, dato che non si sia capito molto bene cosa Alemi abbia deciso per le sedi distaccate di Marano, Giugliano, Frattamaggiore, Afragola e Casoria, relativamente ai tempi in cui questi chiuderanno e, accorpandosi, daranno vita al tribunale di Napoli Nord, all’interno del Palazzo Aragonese di Aversa.

    Ora, se il Presidente del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha confermato Aversa come sezione distaccata della città del foro, vuol dire che è a conoscenza del fatto che per la nascita formale del nuovo tribunale di Napoli Nord o Aversa, che dir si voglia, manca ancora un po’ di tempo e che dunque c’è una proroga, dato che, se non fosse così, ci troveremmo di fronte ad un pateracchio incredibile e dovremo constatare che i Presidenti dei due tribunali non si coordinano e nemmeno sono coordinati da chi lo dovrebbe fare, e cioè dal ministero di Grazia e Giustizia.

    Questo, per ciò che riguarda la sede di Aversa. Domani vi spiegheremo, finalmente con precisione, come stanno realmente le cose per quanto riguarda le sedi distaccate di Caserta, Marcianise, Carinola e Piedimonte Matese del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

    Gianluigi Guarino

    COMUNICATO STAMPA

    La visita del signor Presidente della Corte di Appello di Napoli, dott. Antonio Buonajuto, del signor Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli, dott. Vittorio Martusciello e del capo Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria Luigi Birritteri ha dato il via al nuovo corso del Tribunale ad Aversa. “Siamo soddisfatti – ha detto il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco per il risultato ottenuto. Oggi nasce la sezione distaccata del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nel Castello Aragonese di Aversa ed il 13 settembre il tribunale di Napoli Nord”. E spiega il primo cittadino di Aversa: “La sezione stralcio è pronta, ancora qualche giorno di attesa, invece, per il Tribunale di Napoli Nord. Ci sono ancora tante cose da mettere a punto e fare, ma siamo convinti che, così come abbiamo rispettato i tempi per oggi, riusciremo anche a rispettare l’appuntamento del 13 settembre”. Presenti questa mattina tanti consiglieri comunali, assessori, addetti ai lavori del comparto giustizia, il Sen. Pasquale Giuliano ed il Vescovo della Diocesi di Aversa S.E. Mons. Angelo Spinillo. Tutti hanno visitato la neo struttura. “Mettiamo da parte le polemiche – incalza Sagliocco – ascoltiamo le critiche purché siano costruttive. Speriamo che coloro i quali ancora oggi continuano a manifestare alcune ostilità possano cambiare idea. Questo del Castello Aragonese è grande contenitore, non è, com’è stata definita da qualcuno solo “una grande villa”, ma tranquillamente si può dire che è il più bel tribunale d’Italia”. E conclude Sagliocco: “Adesso abbiamo bisogno di lavorare sulle infrastrutture e servizi per offrire le migliori condizioni a tutti gli avventori di questa struttura”.

    PUBBLICATO IL: 5 settembre 2013 ALLE ORE 17:47