Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA – Il socialista Marino scarica Garibaldi e chiede a Sagliocco: “Intitoliamo tutte le strade ai Borboni e ai briganti della Resistenza ai Savoia


        Singolare e sorprendente iniziativa del consigliere comunale che ha firmato la sua nota tenendo ad aggiungervi “consigliere del Nuovo Psi”.    AVERSA - Raffaele Marino è un buon consigliere comunale. Tra i pochi, che fino ad oggi, ad Aversa si è segnalato per qualche buona iniziativa come quella di chiedere all’amministrazione comunale in […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Raffaele Marino e il brigante Carmine Crocco

     

    Singolare e sorprendente iniziativa del consigliere comunale che ha firmato la sua nota tenendo ad aggiungervi “consigliere del Nuovo Psi”. 

     

    AVERSA - Raffaele Marino è un buon consigliere comunale. Tra i pochi, che fino ad oggi, ad Aversa si è segnalato per qualche buona iniziativa come quella di chiedere all’amministrazione comunale in carica, preciso conto sulla cascata di quattrini che l’amministrazione precedente, quella capitanata da Ciaramella, fece affluire nelle tasche di una serie di imprese private fornitrici di servizi, in occasione delle manifestazioni del Natale 2011, un vero e proprio baccanale dello spreco, più che una rassegna di avvenimenti della tradizione, intitolata alle ricorrenze più sentite di fine e inizio anno.

    Ma Raffaele Marino è anche un personaggio un po’ eccentrico. Un sano provocatore. Aver firmato, infatti, stamattina, lunedì, un’istanza all’amministrazione comunale con cui chiede l’intitolazione delle nuove strade della città ai componenti del Pantheon borbonico ed anche a storici ed autorevoli esponenti del brigantaggio locale, quello che si batté contro i Savoia, non è certo né un sacrilegio, né un’apostasia.

    Già in passato, dalle nostre parti si è dibattuto su proposte di questo tipo. Al di là dei Franceschielli, che forse un grande onore nella storia non se lo sono conquistati e non sono personaggi controversi, ma  articolati, densi di pro e di contro, come Ferdinando IV, quello che sorprende della richiesta di Raffaele Marino, è il marchio politico apposto sotto alla paginetta presentata al protocollo del Comune: Nuovo Psi.

    Ora è vero che il Nuovo Psi come è significato nel suo prefisso è qualcosa di diverso, di innovato e di innovativo, rispetto al Psi di Craxi, ma qui si esagera, dato che tra i padri culturali e dello spirito laico del socialismo italiano c’era Giuseppe Garibaldi, primo riferimento storico di Bettino, che ci dedicò libri, studi e musei.

    Insomma, Raffaele Marino compie una provocazione. Molto interessante rispetto alla storia del suo partito. Un revisionista? Certo è che ‘sta cosa è divertente.

    Gianluigi Guarino

     

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELLA PROPOSTA PRESENTA DA RAFFAELE MARINO STAMATTINA

    PUBBLICATO IL: 4 marzo 2013 ALLE ORE 15:21