Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA/ C'è aria di scandalo sui costi del natale 2011. Spunta di nuovo fuori il nome del frignanese Ferri


                          Interessante, molto interessante, l’interrogazione presentata al sindaco Sagliocco, che ora dovrà rispondere sull’operato del suo predecessore, dal consigliere comunale del Nuovo Psi Raffaele Marino. Incredibili differenze, rispetto all’ultima edizione di due mesi fa, nei costi della pubblicità e degli artisti di strada. IN CALCE ALL’ARTICOLO, IL […]

     

     

    Nella foto Marino e Sagliocco

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Interessante, molto interessante, l’interrogazione presentata al sindaco Sagliocco, che ora dovrà rispondere sull’operato del suo predecessore, dal consigliere comunale del Nuovo Psi Raffaele Marino. Incredibili differenze, rispetto all’ultima edizione di due mesi fa, nei costi della pubblicità e degli artisti di strada. IN CALCE ALL’ARTICOLO, IL LINK CON IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERROGAZIONE PRESENTATA DA RAFFAELE MARINO

     

    AVERSA - Quello che è capitato nell’edizione del natale ad Aversa del 2011, potrebbe essere argomento di analisi anche da parte della magistratura inquirente.L’ interrogazione consiliare, presentata ieri, sabato, dal consigliere comunale Marino, contiene spunti interessantissimi e, diciamocela tutta, anche un po’ inquietanti.

    Marino fa il confronto tra quello che sono costate le  manifestazioni del natale ad Aversa due mesi fa e quello che sono costate 14 mesi fa. Una differenza di ben 90 mila euro: 126 mila nel 2011, 36 mila nel 2012.

    E questo senza una sostanziale differenza in termini di qualità del programma. Nel 2011, il natale e forse anche la befana l’aveva fatto l’oramai famoso Ferri da Frignano, quello dei tabelloni 6×3, per intenderci, il quale aveva presentato una fattura al comune di Aversa di 11  mila euro per i suoi 6×3, per i manifesti e altre cose. Quest’anno la pubblicità è costata al comune 450 euro più 950 di Siae.

    L’altra differenza abissale si registra per gli artisti di strada. 27 mila e più euro l’anno scorso alla ditta napoletana “Partenopea”; 11 mila euro spesi quest’anno.

    Il sindaco Sagliocco, dunque, è attesto a questa delicata risposta rispetto ai prezzi pagati nel 2011 dall’amministrazione Ciaramella, quella che l’ha preceduta. Tanti punti oscuri nelle manifestazioni natalizie del 2011.

    Punti che vanno assolutamente chiariti.

    G.G.

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE COMUNALE DEL NUOVO PSI RAFFALE MARINO

     

    PUBBLICATO IL: 17 febbraio 2013 ALLE ORE 14:55