Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Assonuoto e De Luca, stavolta “le prendono” dal Tar. Persa la gestione della piscina di MARCIANISE


      Il tribunale amministrativo ha dato ragione al Circolo Villani, ponendo fine alla vicenda di aggiudicazione dell’impianto sportivo   MARCIANISE - Una decisione della giustizia amministrativa che mette la parola fine alla vicenda relativa all’aggiudicazione della Piscina Comunale di Marcianise. Il Tar della Campania, infatti, con sentenza N. 01175/2013, ha accolto il ricorso (04969/2011) del […]

     

    Il tribunale amministrativo ha dato ragione al Circolo Villani, ponendo fine alla vicenda di aggiudicazione dell’impianto sportivo

     

    MARCIANISE - Una decisione della giustizia amministrativa che mette la parola fine alla vicenda relativa all’aggiudicazione della Piscina Comunale di Marcianise. Il Tar della Campania, infatti, con sentenza N. 01175/2013, ha accolto il ricorso (04969/2011) del “Circolo Villani Società Sportiva Dilettantistica” e, nel contempo, ha respinto quello proposto dall’Asd Assonuoto Club Caserta (01440/2012). Nella sostanza il tribunale amministrativo, raccogliendo i due ricorsi prodotti da entrambe le società sportive contendenti durante la tortuosa vicenda di aggiudicazione della gestione della Piscina Comunale di Marcianise, ha dato ragione al Circolo Villani sentenziando sia l’illegittimità dell’iniziale esclusione dalla gara, sia la corretta aggiudicazione finale in favore della stessa.
    Grande la soddisfazione, per la positiva conclusione del contenzioso, da parte sia dell’amministratore della società sportiva, Noemi Toth, 36enne ex pallanuotista e campionessa olimpica, sia del marito Fabio Villani, anch’egli con un passato da atleta della pallanuoto giocato ai massimi livelli della serie A , con esperienze nei più blasonati club nazionali ed attualmente presidente provinciale della Federazione Italiana Nuoto. “La sentenza del Tar – spiega Villani – oltre a chiudere il contenzioso ci permetterà di mettere mano agli investimenti previsti dal contratto di gestione al fine di offrire un più funzionale impianto sportivo comunale e, nel contempo, rendere la piscina più efficiente e rispondente alle esigenze degli utenti”.

    Per la cronaca, Assonuoto del mitico De Luca, personaggio notissimo alle cronache di Casertace, è anche titolare della piscina comunale della città capoluogo, per mesi, mesi e mesi chiusa, e poi tornata nella gestione della stessa Assonuoto, grazie ad una convenzione discutibilissima e, a nostro avviso, solo a vantaggio del gestore.

     

    PUBBLICATO IL: 1 marzo 2013 ALLE ORE 16:48