Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ASL, Mascolo perde il ricorso, Gasparin stappa bottiglie e lo dice a tutti, e fa notare le stoccate del giudice a Crisci e a Concetta Cosentino


        Si è chiuso il primo capitolo della vicenda di cui CASERTACE si occupò diversi mesi fa. Ma restano tanti i dubbi insoluti   CASERTA - Mandarino in fiore fuori stagione. Giuseppe Gasparin festeggia a modo suo il fatto che la sezione lavoro del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere abbia respinto il ricorso presentato […]

     

    Nelle foto, da sinistra, Giuseppe Gasparin e Paolo Menduni

     

    Si è chiuso il primo capitolo della vicenda di cui CASERTACE si occupò diversi mesi fa. Ma restano tanti i dubbi insoluti

     

    CASERTA - Mandarino in fiore fuori stagione. Giuseppe Gasparin festeggia a modo suo il fatto che la sezione lavoro del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere abbia respinto il ricorso presentato da Luigi Mascolo, ex dirigente analista e direttore dell’unità operativa complessa tecnologie sanitarie.

    Del caso Mascolo ci siamo occupati diffusamente nei mesi scorsi. E’ una storiaccia come tante altre. Di carriere fatte ai tempi d’oro in cui Gasparin era un principe della Prima Repubblica e in cui facilmente un ente pubblico meridionale con la quinta elementare si diventava direttore.

    Quei titoli Mascolo non li aveva. Il giudice di Santa Maria Capua Vetere, Paola Martonara l’ha verificato e l’ha giustamente sanzionato. Nella sua decisione che respinge formalmente e sostanzialmente il ricorso di Mascolo se la prende giustamente con chi in passato non ha controllato,e che avrebbe per questo motivo provocato un danno asfissiando e annullando le possibilità di chi a quel posto poteva andare, potendo vantare i titoli richiesti e non c’è andato.

    Il pensiero corre subito verso i predecessori di Gasparin. Ed ecco la sua libidine che lo porta a far uscire la notizia della decisione del tribunale.

    I suoi predecessori sono stati Crisci e Concetta Cosentino, cugina di Nicola Cosentino, oggi passata nei ranghi dirigenti dell’ospedale Civile. Prima di tutto nella sentenza del giudice non si fa riferimento a nomi specifici in relazione ad un eventuale negligenza nel controllo dei titoli di Mascolo.

    Domanda. Per quanto tempo Gasparin è stato dirigente del personale prima di scoprire che Mascolo non aveva i titoli?

    Seconda domanda, che è soprattutto una constatazione: Gasparin abitava sulla luna prima di diventare dirigente del personale o piuttosto gestiva gli stramiliardi e le forniture del provveditorato?

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 5 aprile 2013 ALLE ORE 8:57