Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA OSPEDALE DI CASERTA. Non si fermano mai: 10 mila euro in più al mese per il cugino di Greco e amico di Carmine Iovine per il parcheggio


    In calce all'articolo il testo integrale della delibera con cui il commissario straordinario Paolo Sarnelli vara la nuova convenzione che obbligherà tutti i dipendenti delle aziende che lavorano in service, gli studenti universitari che frequentano i corsi all'interno, i collaboratori, i medici ospiti , a pagare o 2 euro al giorno o 25 euro al mee

    Nella foto Sarnellli e Iovine

    Nella foto Sarnellli e Iovine

     

    CASERTA - Felice di nome e di fatto: Felice Pipola da Casola, cugino diretto del super assessore all’urbanistica al comune di Caserta, Peppe Greco, ha vinto ancora una volta.

    Esattamente come vinse nell’incredibile vicenda della gara d’appalto del parcheggio dell’ospedale di Caserta, quando la cooperativa di Casapulla Erika, risultata vincitrice, dopo mesi e mesi di esternante tira e molla, dopo aver incrociato l’ostracismo degli uffici del comune di Caserta, dopo aver dovuto combattere contro gli amichevoli consigli ricevuti dall’amministrazione di Casapulla, proprietaria del terreno del parcheggio e stazione appaltante presso cui la cooperativa Erika si era aggiudicata la gara impegnandosi a versare 10 mila euro al mese di canone al comune , una bella mattina, gettò la spugna, limitandosi, chissà perché, all’esercizio del parcheggio e lasciando campo libero all’antico titolare, alla cooperativa, di Caserta, Progetto 2000, del già citato Pipola che al comune di Casapulla corrisponderà una canone decisamente inferiore al 50% di quello che avrebbe corrisposto Erika.

    Ha vinto un’altra volta, Felice Pipola. E con lui festeggia il suo amico di sempre: il sanciprianese Carmine Iovine, che apprezza da tempo il modo con cui il parcheggio viene gestito. Lui autentico manager della gestione sanitaria, di queste cose ne capisce, d’altronde. Ha vinto il cugino di Peppe Greco perché cosi è scritto nella delibera 185 del commissario straordinario Paolo Sarnelli che dà il via libera ad una convenzione, attraverso cui il Pipola e Progetto 2000 incasseranno approssimativamente 10 mila euro in più al mese rispetto a quello che incassano oggi. Questo per la decisione assunta dall’Azienda ospedaliera, e cioè da Sarnelli, per effetto della determinante perorazione di Carmine Iovine, da S.Cipriano d’Aversa, che pare sia uno dei consiglieri più ascoltati dal commissario straordinario.

    Potranno continuare a parcheggiare gratis i  dipendenti dell’ospedale. Dovranno pagare, per effetto di questa convenzione, 2 euro al giorno o 25 euro di abbonamento mensile, tutti i dipendenti delle aziende che lavorano in service, Tempor e compagnia cantata, ma anche gli studenti universitari che frequentano i corsi, i medici ospiti, i collaboratori ecc.

    Tutti questi fanno circa 500 persone che mettiamo il caso di 300 abbonamenti degli altri che pagano i 2 euro al giorno, metti e togli, fanno, per l’appunto, approssimativamente 10 mila euro in più e si vanno ad aggiugnere al lucrosissimo incasso che Pipola e i suoi introitano per tutti gli altri parcheggi effettuati dai parenti dei degenti e da coloro che frequentano, da pazienti, i diversi ambulatori. Un business impressionante.

    Come fa il comune di Casapulla ad accontentarsi di 2500/3000 euro di canone mensile. Come minimo, ma proprio come minimo, siamo di fronte ad una materia da Corte dei Conti, ma come minimo.

    Sarnelli chiarisca nella convenzione ulteriore che si avvia a firmare con Pipola i contenuti del rapporto con questa azienda. Domanda. In tutti questi anni, chi ha pagato le bollette per il consumo della corrente e dell’acqua del parcheggio. Questa è solo una domanda di questa ennesima storiaccia di rapporti, come li definiamo, discutibili, tra importanti agenzie e la pubblica amministrazione e imprenditoria privata di questo territorio.

    Gianluigi Guarino

    (CLICCA QUI) per leggere il testo integrale della delibera 185

    PUBBLICATO IL: 28 marzo 2014 ALLE ORE 10:45