Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA. Che tranvata Del Gaudio ieri sera: quasi tutti i consiglieri gli dicono no. Stupido lasciare Cosentino per andare con Giggin a’ purpett


    Come esordio da leader politico non c'è male. Non si costituisce il gruppo consiliare, ma ora arriva Pippo Napoletano e risolve tutto

    Pio Del Gaudio, Giovanni Lombardi e Mimmo Guida

    Pio Del Gaudio, Giovanni Lombardi e Mimmo Guida

     

     

     

    CASERTA – “Mamma mia…” avrebbero cantato gli Abba per una storia un po’ diversa da quella verificatasi ieri sera, in cui, però questo storico titolo è comunque stato presente come protagonista della scena, in quanto il locale che a Caserta ha scelto la canzone dello storico gruppo svedese per intitolarsi, ha ospitato una cena tra il sindaco Del Gaudio, gli assessori e i consiglieri comunali dell’area di Forza italia.

    “Mama mia!”: avete mai visto un sindaco in carica che chiede ai consiglieri della sua maggioranza di costituirsi formalmente nel gruppo consiliare del partito a cui, sostanzialmente, appartengono, e vedersi spiaccicare sul muso un rifiuto quasi unanime?

    “Mama mia!”, è accaduto a caserta. I presenti, perchè non c’erano tutti, dato che Nello Spirito e Cesare Lino hanno prudentemente disertato l’evento, se si eccettuano Peppe Greco ed Enzo Ferraro, cioè i “manutentori” della maggior parte del potere materiale del Comune, gli altri la pensavano tutti allo stesso modo.

    E tutti hanno delegato il consigliere Lombardi a parlare: situazione confusa, partito spaccato, parlamentari messi nell’angolo, Cosentino sfidato, troppe mezze figure al centro della scena, soprattutto nell’area maddalonese.

    E poi, Polverino, ha detto Lombardi, esprimendo uno spunto dialettico molto interessante, non stava con Cosentino? Non aveva stretto un accordo politico con il quale era diventato vice-coordinatore provinciale, in continuazione con quella scelta decisiva che Cosentino aveva fatto a suo tempo, nell’epoca in cui Del Gaudio lo attendeva all’ingresso del parco della Reggia in tuta ginnica, per chiedergli, durante un improbabile jogging, di dare il via libera alla sua candidatura a sindaco?

    Interrogativi che Lombardi si è posto prima come polveriniano, che vede Del Gaudio percorrere strade alternative, proprio nel momento in cui Polverino è impossibilitato a decidere, e poi come forzista, il quale non coglie una ragione seria, vera, per mettersi contro tutti i parlamentari e anche Cosentino per andare appresso a Luigi Cesaro.

    Argomentazioni forti, sposate in pieno da Mimmo Guida, da Lucrezia Cicia e anche, in parte, dall’assessore Emilio Caterino.

    Davanti a questo muro, il sindaco è stato costretto a fare marcia indietro, accusando la prima grave sconfitta politica dal momento in cui è stato nominato coordinatore provinciale al 33%.

    Niente gruppo consiliare, niente incoronazione politica, niente di niente, anche perchè, con questa storia dell’Ufficio di Presidenza, cioè dell’organismo provinciale dichiarato formalmente da Berlusconi decisionale e formato dai tre parlamentari e dai due consiglieri regionali, veramente non si capisce bene chi cavolo dovrà prender ele decisioni in questo partito.

    Notazione a margine: visto quello che è capitato con le fatture arrivate al Comune de “La Vignarella” e del ristorante “Leucio”, la speranza è che ieri sera qualcuno dei presenti o tutti, in quota parte, alla romanamaniera, abbiano pagato il conto.

    A proposito, ne mancava uno, sempre ieri sera: Pippo Napoletano, che sarebbe, udite udite, l’acquisto esterno, il valore aggiunto, il rifinitore, il fuoriclasse della nuova Forza Italia di Caserta.

    “Mama mia”!

     

    Gianluigi Guarino

     

    Il video della famosissima canzone degli Abba:

    PUBBLICATO IL: 18 marzo 2014 ALLE ORE 10:17