Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CASERTA – 1 milione di euro e passa spesi da Del Gaudio e Sorbo per i bidoncini e i cassoni per la differenziata. Soldi che riempiranno solo le casse dell’impresa “fortunata”


    A 24 ore di distanza dalla pubblicazione, da parte di Casertace, di questa delibera contenente l'ingentissimo esborso, affiorano i primi dubbi e i primi punti oscuri

    pio-del-gaudio

     

     

    CASERTA – La recente delibera di giunta comunale, che ha stanziato più di 1 milione di euro per l’acquisto di bidoncini e di nuovi cassoni, parte dal presupposto che, attraverso questo ingente esborso, che comprende, tra l’altro, anche 11mila euro da corrispondere “fuori busta” al dirigente Carmine Sorbo per le spese tecniche, dovrebbe risolversi il problema della raccolta differenziata e, con esso, quello della fattura salatissima che il Comune paga per lo smaltimento negli impianti gestiti dalla Gisec, cioè dall’azienda il cui capitale è totalmente nelle mani dell’amministrazione provinciale.

    Nemmeno 24 ore dall’uscita di quel nostro articolo (CLICCA QUI PER LEGGERLO), e già affiorano i primi dubbi su una manovra che, gioco forza, dovrà essere risolutiva, altrimenti costituirà l’ennesima operazione di spreco totale, che avrà finito per beneficiare solamente le aziende che venderanno questo materiale, al culmine di procedure che sarà nostro dovere seguire minuziosamente.

    Primo quesito: ma i bidoncini per raccogliere i rifiuti non devono essere consegnati da Ecocar? Seconda domanda: si potenzia la differenziata mettendo altri cassoni e consegnando bidoncini? Terza domanda: siamo sicuri che la filosofia sia quella giusta? Direbbero quelli che parlano bene, attintendo una quarta domanda accessorio: qual è la ratio tecnico-operativa di questa operazione?

    Non era meglio consegnare buste con codici per identificare il contribuente e magari stabilire dei premi per la raccolta differenziata? Cosa vuol dire, che quest’anno il Comune incasserà di più e spenderà di meno?

     

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 2 marzo 2014 ALLE ORE 17:18