Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ASL CASERTA. L’ultima “prodezza” di Menduni: confermare a vita un medico, la moglie di Nando Santonastaso, in un posto per ingegneri


    Vorremmo avere la soddisfazione di scrivere almeno un articolo in un anno in cui poter dire: finalmente qui a Caserta si è fatta un'assunzione meritocratica, un appalto è stato vinto in base alle effettive offerte, considerate oggettivamente. Un sogno proibito

    Menduni1

    Nella foto, a sinistra, Paolo Menduni

     

    CASERTA - Mettere un medico a capo della sicurezza sul lavoro. Il programma: controllo ascensori con lo stetoscopio e far dire trentetré ai serbatoi Gpl. Ebbene la saga continua…. ci risulta che lo stetoscopio usato per prendere la pressione ad un serbatoio si è rotto e ha emesso uno strano suono. Ma, a parte la sonora pernacchia dello stetoscopio (quann ce vò, ce vò!! Pure o stetoscopio si è scocciato).

    Ritorniamo a essere seri, perchè parliamo di cose serie e, la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro è una questione seria !!! Mettere un medico a dirigere una struttura che si occupa di impianti elettrici, termici, ascensori, e sicurezza nei cantieri edili è ridicolo. Lo abbiamo scritto negli anni scorsi in almento 20 articoli. Sistematicamente ignorati dai mandarini dell’Asl.

    La dott.ssa (nel senso di medico) Ida Affinito, molto nota ai nostri lettori, in quanto più volte citata come moglie dell’ex capo della redazione di Caserte de Il Mattino, e sedicente esperto di economia, Nando Santonastaso, è stata nominata Dirigente dell’UOPC proprio per il servizio che si occupa della sicurezza. La nomina fu emanata con carattere di provvisorietà, ed è rimasta provvisoria benché fossero trascorsi oltre due anni dalla sua emanazione. (Era novembre 2011 ma si sa, all’Asl di Caserta, nulla è più definitivo che il provvisorio). Ebbene, l’ex direttore del dipartimento di Prevenzione Pasquale Quarto e il Direttore Generale Paolo Menduni vorrebbero mettere fine a questa clamorosa distorsione che non trova eguali in nessuna Asl della Campania, a partire dalla più importante, la Napoli 1, come è dimostrato dalla delibera che pubblichiamo in calce.

    In poche parole l’Affinito dovrebbe incassare un incarico definitivo nel comparto della sicurezza sul Lavoro. E a niente vale che nell’organico ci sia un ingegnere meccanico, cioè appartenente a quella categoria da cui ogni Asl d’Italia pesca per questa delicata funzione diligente.

    Ma quando mai nell’Asl di Caserta ha funzionato la meritocrazia. Non a caso nella commissione giudicatrice del concorso c’è Pasquale Quarto, dirigente in pensione che da veterinario si è occupato di sicurezza. Va da sé che non gli sembrerà certo strano che un medico faccia il dirigente in un settore diretto in ogni angolo del globo da un ingegnere.

    Red Cro

    CLICCA QUI: delibera ASL Na1

    PUBBLICATO IL: 2 aprile 2014 ALLE ORE 19:47