Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AVERSA. Come volevasi dimostrare: la demenziale corsa per aprire ad ogni costo il tribunale costringe la presidente Cosentino a sospendere l’attività della sezione distaccata:4000 processi bloccati


    Quando in agosto scrivevamo dell'azione spregiudicata dei livelli politici aversani che premevano sul governo per realizzare l'operazione purchessia, nessuno ci ha dato ascolto. Il risultato è sotto gli occhi di tutti

    aragon

    AVERSA. Alla neo presidente del tribunale di S.Maria Capua Vetere, Maria Rosaria Cosentino, deve essere costato non poco, assumere la decisione senza precedenti di sospendere a tempo indeterminato le udienze processuali della sezione distaccata di Aversa, cioè di quei processi che vengono realizzati dal giudice monocratico.

    Una decisione inevitabile, che Casertace aveva agevolmente preventivato sin da agosto, si da quando, al di fuori di ogni logica e di ogni espressione di semplice buon senso, si era voluto per forza aprire la sede del tribunale di Napoli nord, pur sapendo che nulla di definito c’era, ne sul piano della logistica strutturale, ne su quello della dotazione del personale, largamente insufficiente per gestire l’attività del nuovo tribunale e per estinguere quella riguardante il vecchio ordinamento delle sedi, consistente proprio nella ponderosa mole di processi ancora in ruolo nel tribunale di S.Maria CV, attraverso la sezione distaccata di Aversa.

    Non è bastato il trasferimento degli angusti uffici dell’ex pretura dalla vecchia sede vicino al liceo Iommelli al castello aragonese, a contatto di gomito con il nuovo tribunale. Daltronde, la coperta era corta e si sapeva. Si sapeva che, spostando personale in servizio nella sezione distaccata agli uffici e alle funzioni del nuovo tribunale, i 4000 e più processi pendenti davanti ai giudici monocratici del tribunale di S.Maria, in servizio ad Aversa, sarebbero rimasti al palo.

    E questo, puntualmente, è capitato.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 4 marzo 2014 ALLE ORE 9:22