Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TUTTE LE FOTO – Strati di guaina disseminati nel cortile della Elementare Pertini e all’ingresso della Collodi. La denuncia di Bove


    Il consigliere comunale voleva evitare il ricorso ai mezzi di informazione, ma in considerazione del fatto che la guaina non è stata ancora rimossa dopo una sua nota protocollata in Comune, ha deciso di ristimolare sindaco e assessore al ramo

     

    unnamed (1)

    MADDALONI - Il consigliere comunale Luigi Bove torna a porre la sua città sotto la lente d’ingrandimento e questa volta ha segnalato il caso della presenza, nel cortile della scuola elementare “Sandro Pertini” e la relativa scuola dell’ infanzia “Collodi” di via Matilde Serao, di diversi strati di guaina ammassati a pochi passi dall’ ingresso delle aule e nel cortile dei due rispettivi edifici scolastici.

    Su tale vicenda l’esponente politico ha dichiarato “più di una settimana fa precisamente il 12 febbraio, ho protocollato una nota indirizzata al sindaco di Maddaloni Rosa de Lucia e all’ assessore alla pubblica Istruzione, Cecilia D’Anna per segnalare la presenza di notevoli strati di guaina ammassati nei cortili della Scuola Elementare “Sandro Pertini” e nella vicina scuola materna “Collodi”. Sono diversi mesi che questo materiale – continua Bove – è ammassato a pochi passi dalle aule delle due scuole di Maddaloni e mi consta che la responsabile in loco delle due strutture ha varie volte segnalato la presenza di questi strati di guaina ma l’ amministrazione comunale non è intervenuta e quindi non ha ancora provveduto alla rimozione degli stessi. Ciò è un fatto grave – conclude il consigliere comunale – se si pensa che, innanzitutto, non è uno spettacolo edificante vedere che nei cortili di due scuole ci siano questi strati di guaina ammassati e poi tale materiale è esposto alle intemperie e anche ai raggi solari e quindi ciò , senza allarmismo, è comunque fonte di preoccupazione poiché davvero a pochi metri ci sono tanti bambini , e non solo, che quotidianamente affollano e frequentano gli istituti scolastici in questione”.

    Luigi Bove ci tiene poi a precisare al termine del suo intervento che “nella nota che ho protocollato al comune avevo anche scritto che avrei evitato di dare subito la notizia alla stampa; avevo precisato ciò per evitare le solite accuse secondo le quali farei politica sui giornali ( fermo restando che per me, non so per altri, il ruolo denuncia della libera informazione è qualcosa di sacro) , ma nessuno ha risposto ufficialmente alla mia nota e gli strati di guaina giacciono, indisturbati, a pochi metri dalle aule dei bambini”

    guaina 3

    guaina2

    PUBBLICATO IL: 24 febbraio 2014 ALLE ORE 17:03