Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Museo del Parco Roccamonfina-Foce Garigliano in desolante abbandono: provvidenziale l’intervento del sindaco Galluccio


    La notizia ha suscitato scalpore nei territori del Parco, poiché il presidente Corporente all’indomani del suo insediamento aveva dichiaro che la sua gestione amministrativa sarebbe stata di gran lunga migliore del predecessore Raffaele Aveta

    museo 3

    GALLUCCIO – Il Museo Naturalistico del Parco Regionale Roccamonfina Foce Garigliano è abbandonato a se stesso.  Il sindaco Giuseppe Galluccio, constatato la non eccessiva attività del presidente Giovanni Corporente, si è rimboccato le maniche è si attivato per il ripristino della tettoia.

    Il primo cittadino del comune di Galluccio, nel vedere lo stato di abbandono strutturale del Palazzo Seccarreccia, che ospita le sale del Museo Naturalistico del Parco Regionale, è immediatamente corso ai ripari predisponendo interventi alla parte sovrastante del tetto che mostrava gravi segni di cedimento.

    Dopo essersi occupato anche delle spese riguardanti la pulizia delle sale consentivano ai visitatori di ammirare la flora e fauna dell’area naturale, il sindaco Galluccio ha deciso di accollarsi  la spesa così da mettere in sicurezza lo storico Palazzo Mattia Seccareccia.

    La notizia ha suscitato scalpore nei territori del Parco, poiché  il presidente Corporente all’indomani del suo insediamento aveva dichiaro che  la sua gestione amministrativa sarebbe stata di gran lunga migliore del predecessore Raffaele Aveta.

    Al momento i fatti smentiscono i buoni propositi di Corporente visto che ancora  niente di eccezionale è stato realizzato nel suo mandato.

    Nell’era Aveta,  i visitatori hanno potuto  non solo vedere ma ascoltare, odorare, toccare e  sperimentare, tutto quello che il Parco offriva.  Al secondo piano del palazzo furono  allestite, infatti, quattro sale con exhibit rivolti soprattutto agli alunni delle scuole, al fine di far conoscere le caratteristiche geologiche e biologiche della zona

    Il museo, prima della ascesa  Presidente Corporente,  era aperto il sabato dalle 15 alle 18, la domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e tutti i giorni su prenotazione, poi è stato chiuso definitivamente ed oggi si appresta a subire un intervento edile necessario solamente  grazie al sindaco Galluccio.

    Anna Izzo   

    PUBBLICATO IL: 7 marzo 2014 ALLE ORE 16:00