Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA S.MARIA CV. La rabbia degli lsu: lunedì manifestazione davanti al tribunale: ” da 18 anni il Comune ci sfrutta, il nostro è lavoro nero”


    In calce all'articolo con cui viene annunciata la manifestazione che partirà alle 7 del mattino

    S.MARIA CV- Questa volta gli lsu che il Comune di Santa Maria CV utilizza al servizio degli uffici giudiziari non ne possono veramente più. E per questo lunedì mattina, 24 febbraio, a partire dalle 7, cioè dall’orario di inizio del loro turno di lavoro, insceneranno una manifestazione davanti al tribunale penale di piazza della Resistenza.

    I motivi della protesta sono sintetizzati in un accurato documento in cui gli lsu riassumono la loro storia di precari a vita, di persone che da 18 anni, con un salario, che considerano da fame, vivono nella speranza vana di una stabilizzazione che non arriva mai. Oltre al non poter usufruire di ferie, nella stessa dimensione di chi ha un contratto a tempo indeterminato, a loro è vietato anche un semplice permesso, pena la decurtazione di un salario già di per se misero.

    Ovviamente bersaglio degli lsu è l’Amministrazione comunale di S.Maria CV la quale, e questo lo aggiungiamo noi di Casertace, dispensa milioni e milioni di euro all’anno in prebende clientelari, a parenti di amministratori comunali, di consiglieri comunali e ad amici e grandi elettori del sindaco, di Giuseppe Stellato e così via.

    Questa storia degli lsu di S.Maria, combinata con la scellerata gestione del Comune diventa essa stessa l’emblema di una classe politica che bada solo ad ingrassare se stessa, i privilegiati che sbarcano il lunario reggendo la coda. Tutto ciò a scapito dei più deboli, perchè sarà pur vero che i bilanci dello Stato non consentono più gli agi del passato, ma è anche vero che un’Amministrazione comunale, gestita con morigerato buon senso e nel nome della cura del pubblico danaro e del pubblico interesse, pone le condizioni per realizzare qualche assunzione definitiva a persone che da 18 anni sono precarie e oggetto, come dicono giustamente nel loro documento gli lsu, un vero e proprio “lavoro nero” che la pubblica amministrazione pratica ,ormai, con sistematicità.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 22 febbraio 2014 ALLE ORE 14:35