Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CELLOLE. La Sogin espone il documento dei lavori svolti alla centrale. Verrico chiede ancora maggiore trasparenza


    All'interno dell'articolo, il documento integrale della Sogin sulle attività di decomissionig

    Nella foto Augusto Verrico e la centrale del Garigliano

    Nella foto Augusto Verrico e la centrale del Garigliano

    CELLOLE. Augusto Verrico, presidente del consiglio comunale di Cellole e componente della commissione comunale straordinaria per la centrale nucleare del Garigliano, fa eco alle parole del sindaco e si scaglia anche lui contro la Sogin: “Concordo pienamente con quanto affermato nei giorni scorsi dal sindaco Izzo rispetto all’atteggiamento di indifferenza dei tecnici della Sogin nei confronti delle istituzioni locali su come stanno operando sul nostro territorio”.

    A seguito di un forfait da parte dei responsabili della società incaricata dal Governo dell’opera di smantellamento del sito di Maiano, che avevano promesso un incontro a porte chiuse previsto per lo scorso lunedì con il sindaco Aldo Izzo, Verrico incalza: “Izzo ha fatto bene a contestare la scorsa settimana l’atteggiamento della Sogin e appoggio la sua scelta di abbandonare il tavolo della trasparenza, tenutosi in centrale. Credo che la Sogin stia da sempre disattendendo un codice etico che vantava di voler rispettare nei confronti delle istituzioni locali e della cittadinanza coinvolta, lasciate all’oscuro di ogni cosa.

    Noi- continua Verrico- non abbiamo chiesto nulla di particolare, ma solo una maggiore trasparenza rispetto all’opera di smantellamento del sito. Tale chiarezza non c’è mai stata, anzi solo il silenzio”. Il presidente del consiglio comunale continua anche affermando che “il decommissioning della centrale nucleare, opera di svariati milioni di euro, dovrebbe rappresentare un’opportunità economica ed occupazionale per il nostro territorio. Ed invece la Sogin sta facendo tutto per conto proprio senza coinvolgere in alcuna maniera le istituzioni locali, in particolar modo l’amministrazione di Cellole”.

    Intanto, la Sogin in occasione del tavolo della trasparenza abbandonato dalle istituzioni comunali, ha esposto un documento con tutti i lavori svolti alla centrale. Evidentemente questo per Verrico e Izzo non è ancora sufficiente.

    Antonio Caputo

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL DOCUMENTO DELLA SOGIN.

    PUBBLICATO IL: 1 aprile 2014 ALLE ORE 13:34