Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CELLOLE. Aiuti per le famiglie in difficoltà economiche. Arriva la “Borsa Lavoro”


    Ciascun borsista sarà impegnato per tre mesi complessivi di attività per un impiego settimanale di dodici ore. A ciascun borsista sarà erogato un compenso forfetario di 600,00 euro

    freda

    CELLOLE. Il Comune di Cellole, su iniziativa dell’assessore ai Servizi sociali Enzo Freda ha deciso di istituire la ‘Borsa Lavoro’ in favore delle famiglie più deboli.  Il Comune eroga servizi di assistenza a norma del regolamento per “l’organizzazione, il funzionamento e l’accesso ai servizi sociali”. Tra i servizi di assistenza è prevista, a norma dell’art. 14, l’erogazione di contributi straordinari, non riferibili alle necessità di assistenza economica continua, diretti a risolvere gravi difficoltà derivanti da eventi o situazioni di carattere particolare o eccezionale per cittadini residenti appartenenti ad un nucleo familiare il cui Isee sia inferiore ai limiti stabiliti. “Nel quadro di un nuovo sistema integrato di interventi sociali, l’amministrazione persegue come obiettivo il superamento dell’assistenzialismo a favore della promozione della persona, nell’ottica del principio di sussidiarietà- ha dichiarato l’assessore Freda-. In tale prospettiva, si rende necessario individuare forme ulteriori e integrative di strumenti di sostegno validi per migliorare la condizione di vita di fasce sociali deboli caratterizzate da bassa professionalità, mancanza di titoli di studio, particolare condizione di disagio socio-economico e ambientale”.

    E’ stato predisposto dall’assistente sociale incaricato, dott.ssa Ciccarelli, un progetto per l’istituzione della “Borsa lavoro” in atti che ha come obiettivo prioritario quello di arginare il rischio di disagio connesso allo stato di povertà e attivare reazioni finalizzate all’inclusione sociale e lavorativa dei più bisognosi, prevedendo: 15 borse lavoro assegnate mediante selezione pubblica. Ciascun borsista sarà impegnato per tre mesi complessivi di attività per un impiego settimanale di dodici ore. A ciascun borsista sarà erogato un compenso forfetario di € 600,00, erogati in tre trance mensili, più spese assicurative previdenziali e oneri connessi. I borsisti saranno impiegati in attività di piccola manutenzione e pulizia nell’ambito dei servizi scolastici, con il compito di provvedere alla cura e alla pulizia dei giardini e degli spazi aperti degli edifici scolastici; attività di custodia presso la biblioteca comunale, con il compito di provvedere all’apertura/chiusura nonché alla pulizia e al riordino anche in occasione di eventi; attività di sorveglianza sui pullman del trasporto scolastico, con il compito di prevenire eventuali occasioni di conflitto tra i ragazzi e vigilare sulla loro sicurezza.

    I destinatari saranno cittadini residenti, con bassa scolarizzazione, disoccupati, soggetti con precaria condizione socio-ambientale.

     

    PUBBLICATO IL: 4 marzo 2014 ALLE ORE 15:54