Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    CAPODRISE Soldi europei perduti per strade, rete idrica e fogne. Il sindaco Crescente risponde per le rime alle critiche di SEL


    Il primo cittadino : "Sarebbe stato inutile intraprendere le procedure che per motivi indipendenti alla capacità dell'amministrazione non avrebbero condotto mai al finanziamento". Puntuale anche la contro replica di SEL " Un danno alla città, il sindaco chiedesse scusa ai cittadini".

    (nella foto Crescente e Argenziano)

    (nella foto Crescente e Argenziano)

     

     

    CAPODRISE – Sembra non voler finire l’animato botta e risposta sulla questione dei fondi FERS che vede protagonisti  i rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà e il sindaco Angelo Crescente.

    I militanti di SEL hanno denunciato (LEGGI QUI) la mancata partecipazione da parte dell’amministrazione capotrisana al Bando della Regione Campania per accedere ai Fondi Europei previsti per la cosiddetta “Accelerazione della Spesa”, definendo questa una negligenza intollerabile.

    A sua volta il primo cittadino spiega che il comune di Capodrise non è nell’elenco perché l’ente non era nelle condizioni per aderire al bando della Regione; quindi niente ritardi, distrazioni e negligenze. Mancavano i requisiti tecnici.

    ” I progetti da presentare – dichiara Crescente – dovevano essere esecutivi e cantierabili, ossia pronti per essere realizzati, e corredati da pareri e autorizzazioni; nei cassetti di Palazzo delle Arti, al contrario, ci sono solo studi di fattibilità e progetti preliminari, per giunta datati. E, anche se l’Ufficio tecnico fosse riuscito ad aggiornarli  non avrebbe ottenuto nei termini i nulla osta delle autorità di controllo. Tentare di partecipare -continua il primo cittadino-  si sarebbe rivelata un’inutile corsa contro il tempo, che avrebbe avuto come risultati lo spreco di energie e, le sicure le critiche della minoranza. L’amministrazione comunale, invece, sta perseguendo altri obiettivi (la palestra della scuola elementare, la struttura sportiva coperta polivalente, l’isola ecologia, ecc), è impegnata in altre progettazioni ed è alla ricerca di altri fonti di approvvigionamento, sia pubbliche che private. L’appuntamento con i fondi strutturali europei lo avremo l’anno prossimo e il Comune sta già accumulando le risorse necessarie per arruolare progettisti da mettere all’opera; faremo – conclude Crescente - le cose per bene ed eviteremo annunci in pompa magna e brutte figure.” 

    Non tace, di fronte a questa dichiarazione e alla pubblicazione di un manifesto del gruppo di  maggioranza “Capodrise Rinasce” , Roberta Argenziano, la quale vede l’attacco, da parte del’amministrazione, al di là dei toni,  un’ingiustificata protervia.

    Il contenuto del manifesto- dice Argenziano – appare piuttosto scontato e banale. Per i danni provocati alla città sarebbe stato lecito attendersi che i nostri amministratori ammettessero, con umiltà e obiettività, le proprie responsabilità e che chiedessero scusa ai cittadini. Altro che idiozie! I fatti che abbiamo denunciato sono più pesanti e spietati degli insulti con cui hanno infarcito il loro manifesto. Capodrise non ha beccato un centesimo mentre tutti gli altri comuni della nostra provincia festeggiano l’apertura di cantieri. Non c’era da progettare la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina! Per elaborare gli esecutivi delle opere finanziabili erano più che sufficienti tre anni di amministrazione. In questi ultimi giorni la giunta - continua la rappresentate dei SEL - ha approvato progetti preliminari di riqualificazione urbana e parcheggi. Cosa ha impedito ai nostri “governanti” di farlo un anno fa quando la Regione Campania aveva già avviato le procedure per la pubblicazione del bando? L’aver poi presentato in ritardo l’istanza per la realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile la dice lunga sulla competenza dei tecnici e sull’efficienza dell’azione politica di questi amministratori. Semplicemente inconcepibile! Si permettono persino di intimarci il silenzio: inaudito.”

     

     

    PUBBLICATO IL: 25 marzo 2014 ALLE ORE 18:30