Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ARIENZO ALLE ELEZIONI. Gli obiettivi di Giuseppe guida:”Sistemare il mercato rionale e realizzare subito la refezione scolastica”


    Il programma del candidato sindaco si riassume in 6 punti

    candidato

    Tre domande al primo aspirante sindaco di Arienzo: Giuseppe Guida candidato per la lista civica “Arienzo: bene comune”

    ARIENZO. Manca diverso tempo all’apertura della campagna elettorale che porterà all’elezione dei nuovi sindaci della provincia di Caserta ed anche nella piccola cittadina di Arienzo, al confine con il beneventano, gli elettori si recheranno alle urne per rinnovare il parlamentino della propria cittadina. In questi mesi fervono gli scambi e le diatribe tra i possibili aspiranti candidati alla carica di sindaco. Probabilmente saranno addirittura quattro gli arienzani a “battersi” per assumere il ruolo di primo cittadino. Uno dei candidati in corsa da subito è Giuseppe Guida, già consigliere comunale di opposizione in forza presso la passata amministrazione di Giuseppe Medici, stavolta candidato sindaco per la lista civica “Arienzo: bene comune”.

    Abbiamo posto 3 domande a Guida in merito ai suoi propositi:

    Buona parte del suo programma elettorale ruota attorno all’economia arienzana e al mercato rionale. Come mai vorrebbe riportare questa attività al centro del paese?
    Lo scopo è muovere il commercio delle piccole attività commerciali cittadine perchè da quando il mercato è stato spostato al di fuori del paese non giungono più nè flussi economici né di persone dai paesi limitrofi; è diventato una sorta di centro commerciale che così facendo fa chiudere le piccole attività; lo scopo è tutelare la zona del mercato che oggi resta aperta solo mezza giornata mentre per gli altri giorni della settimana rimane addirittura abbandonata a se stessa. Io vorrei farne una zona sportiva.

    Come sta organizzando la sua campagna elettorale?
    Ho già fissato i punti fondamentali, imprenscindibili del mio programma e ogni domenica quelli stessi punti vengono comunicati pubblicamente tramite manifesti murari.

    Quale sarà il primo provvedimento nel caso in cui venga eletto sindaco?
    Realizzare da subito la referezione scolastica cui tengo particolarmente e sistemare il mercato rionale,  come dicevo, due punti su cui mi batterò da subito. Con le elezioni fissate a maggio vorrei partire, entro ottobre (entro cioè la riapertura delle scuole) con la mensa comunale, “sbracciandomi” quindi, nei primi 3/4 mesi di amministrazione.

    Anche la campagna elettorale del gruppo “Areinzo: bene comune” passa per il web e per i social network tramite il gruppo facebook omonimo che sta chiamando a raccolta i cittadini che vogliano attivamente prendere parte alle future vicende politiche del piccolo comune limitrofo della provincia di Caserta.

    Questi i 6 punti cardine attorno cui ruota l’intero programma della lista civica “Arienzo: bene comune” che sta “scaldando i motori” in vista dell’appuntamento elettorale del 25 maggio prossimo:
    “1. Riportare il mercato settimanale al centro del paese (nel rispetto delle normative): ciò permetterebbe di muovere
    l’economia delle poche attività commerciali rimaste ad Arienzo.
    2. Creare un piccolo polo industriale-artigianale tematico, prevedendo forti sgravi fiscali laddove assumessero personale
    di Arienzo, così da incentivare l’occupazione e vi posso garantire che qualche grosso amico imprenditore ci ha dato già disponibilità in questo senso.
    3. Attivazione di canali di finanziamento per le attività sportive, per la realizzazione in primis del manto in erbetta sintetica del campo sportivo di Arienzo con relativa copertura degli spalti di una piscina comunale, e di qualche campo polivalente, perché lo sport crea aggregazione e osteggia la microcriminalità giovanile diffusa.
    4. Portare ad Arienzo una scuola superiore.
    5. Creare una sorta di rotazione fra le imprese e gli artigiani di Arienzo per tutti i lavori Comunali in modo che il denaro speso resti ad Arienzo e le imprese possano dare maggiore lavoro ai cittadini Arienzani.
    6. Creare la Mensa Scolastica, con assunzione a tempo indeterminato di personale part – time (cuoco, scodelliste ed altro), creando una lista di fornitori fra le sole attività commerciali presenti ad Arienzo”.  Ai posteri l’ardua sentenza.

    Maria Valentino

    PUBBLICATO IL: 28 febbraio 2014 ALLE ORE 9:02