Politica

Bufera sul dirigente del VI Settore, il monito di Ciro Foglia a De Angelis: "Se l'assunzione risulterà illegittima, dovranno essere restituiti alla città tutti gli stipendi da 7mila euro che ha percepito"

Le polemiche sul dirigente Marchesiello e sulla legittimità della sua assunzione non accennano a placarsi. Dopo gli esposti alla Corte dei Conti di Pd e M5S, a parlare è l'ex candidato sindaco


MARCIANISE - La nomina del dirigente del VI Settore è senz'altro il tema caldo del momento, e dopo gli esposti alla Corte dei Conti presentati dal Pd e dal Movimento 5 Stelle marcianisani per far luce sulle modalità di scelta ed assunzione del professionista a cui affidare la carica, è l'ex candidato sindaco Ciro Foglia a dire la sua. E per farlo si affida al social network più fruito del momento, scrivendo sulla sua bacheca Facebook direttamente al primo cittadino: "Caro sindaco De Angelis, all'esito delle numerosissime e giammai sopite polemiche afferenti la nomina del dirigente del IV settore e le ricorrenti voci riferenti dell'assenza dei requisiti prescritti, la interrogo via web in ordine alle determinazioni che intende assumere, riservando l'approfondimento della questione dianzi ad ogni e competente autorità". "Le ricordo, inoltre - continua Foglia - nell'ipotesi di sussistenti illegittimità, del suo obbligo di provvedere alla refusione del danno erariale, chiaramente correlato alla retribuzione corrisposta, pari a circa 7mila euro lordi mensili".