Politica

MARCIANISE FRATTURA PDL - La replica di Delle Curti & Co. alle accuse dell'ex capogruppo: "Minacciavano continuamente di sfiduciare l'assessore Tartaglione"

Non sono ancora chiare le reali intenzioni di Salzillo e Ferraro: probabile che si costituiscano in un nuovo gruppo consiliare   MARCIANISE - Lo stato di guerra è ormai ac


Non sono ancora chiare le reali intenzioni di Salzillo e Ferraro: probabile che si costituiscano in un nuovo gruppo consiliare   MARCIANISE - Lo stato di guerra è ormai acclarato, e il botta e risposta tra le due fazioni venutesi a creare all'interno del Pdl marcianisano non accenna a finire. Quale sia la posizione di Salzillo e Ferraro, conseguentemente alla sfiducia da capogruppo perpetrata ai danni dello stesso Salzillo, lo abbiamo scritto ieri, e vi rimandiamo alla lettura DI QUESTO ARTICOLO se ve la siete persa. Arriva oggi, invece, la replica di Raffaele Gavarro, Paola Laviscio e Maria Delle Curti, nei confronti dei quali i due "scissionisti" sono andati giù non proprio leggeri: "E' vero che la rottura - si legge in una nota stampa diffusa dai tre consiglieri in queste ore - si è verificata per il non accordo sul nome da proporre all'assessorato alla Cultura, ma - rivelano - soprattutto per le continue minacce di sfiducia rivolte dai consiglieri Salzillo e Ferraro all'assessore in carica, secondo eletto della lista Pdl, Biagino Tartaglione". "Il Pdl - continuano - apprende con piacere (e rammarico per il ritardo) che i due consiglieri Ferraro e Salzillo finalmente riconoscono il partito, finora, per loro chiara volontà, mai convocato e coinvolto nelle scelte politiche contro ogni logica e regola del buon senso della politica stessa. Il gruppo Pdl porta avanti, ora più che mai, con impegno, un progetto serio di crescita".   Maria Concetta Varletta