Sport

BASKET. Cremona-JUVECASERTA 69-64. Finisce il sogno Final 8 della Pasta Reggia.

Caserta si ferma a Cremona perdendo per 69-64. La prima trasferta del 2014 della Pasta Reggia si dimostra fin dall'inizio ostica per l'aggressività dell'avversario. Nel corso d


Caserta si ferma a Cremona perdendo per 69-64. La prima trasferta del 2014 della Pasta Reggia si dimostra fin dall'inizio ostica per l'aggressività dell'avversario. Nel corso del primo quarto gli attacchi non la fanno decisamente da padrone , infatti sia la Vanoli che la Juve non trovano continuità in attacco e la partita si mantiene equilibrata. Il primo tentativo di allungo dei padroni di casa arriva dopo le bombe di Woodside e di Zavackas che li portano sul 15-8 e costringe Molin a chiamare time out: all'uscita dallo stesso la Juve rientra nel punteggio grazie all'apporto importantissimo di Jeff Brooks. Il finale di primo quarto è di 17-13 per Cremona. Nel secondo quarto salgono in cattedra per la Juve Roberts e Scott: le due schiacciate della guardia americana, la seconda delle quali assolutamente da top 10, pareggiano i conti a quota 19 e poi la consistenza di Carleton Scott sotto canestro portano la Juve sopra anche di cinque sul 28-23. I tifosi casertani sono costretti ad immaginare soltanto le ultime fasi del secondo quarto a causa dell'interruzione, presumibilemente per problemi tecnici, del segnale televisivo da Cremona, ma a 20' dal teremine Cremona vince ancora di tre sul 35.32. L'avvio di terzo periodo per la Juve è targato Michele Vitali il quale da tanta energia all'attacco bianconero. Brooks e Mordente siglano il parziale che porta Caserta in vantaggio ma la Vanoli rientra sul punteggio di 44-44. In questa fase della partita si segna poco ma sono i padroni di casa a ritrovare per primi la via del canestro ma la partita continua ad essere caratterizzato da sostanziale equilibrio e spettacolo decisamente non esaltante. All'ultimo mini intervallo Caserta è sotto solo di un punto sul 50-49. E' ancora una volta Brooks ad inizio ultimo quarto di gioco a riportare Caserta in vantaggio nonostante la serata negativissima per quanto riguarda il tiro da tre punti. Non si sente particolarmente l'assenza di Moore a causa della debolezza nel pitturato di Cremona, ma nell'ultimo quarto si inizia a vedere una sofferenza a rimbalzo mentre Jackson e Woodside guidano l'attacco cremonese. In cabina di regia Hannah è assolutamente impalpabile mentre Roberts dopo la fiammata del secondo quarto si spegne. Ad un minuto e mezzo  dalla fine Cremona si porta in vantaggio sul punteggio è di 65-61 per i ragazzi di Pancotto. Mordente cerca un tiro veloce da tre che non entra, Vitali prende il rimbalzo e riapre sempre per il capitano che stavolta la mette dentro per il nuovo -1, Cremona è mandata in lunetta da Brooks e fa 2/2. Dopo il time out chiamato da Molin Hannah si butta dentro in un improbabile penetrazione che porta solo ad un tiro da marcatissimo sbagliato da Brooks. Zavackas fa 2/2 dalla lunetta e chiude la partita, il finale è di 69-64 per una Vanoli che interrompe una serie di sette sconfitte consecutive. VANOLI CREMONA – PASTA REGGIA CASERTA 69 – 64 (17-13, 35-32, 50-49) Vanoli: Zavackas 8, Woodside 11, Jackson 14, Spralja 12, Rich 14, Pisacane ne, Marchetti ne, Ariazzi ne, Johnson 2. Beltrami ne,    Kelly 8, Ndoja. Allenatore: Pancotto Pasta Reggia: Hannah 5,  Vitali 8,  Brooks 23, Scott 4, Mordente 5,  Marzaioli ne, Michelori 6, Roberts 13, Salzillo ne. Tommasini. Allenatore: Molin Arbitri: Filippini, Sabetta, Paglialunga Vanoli: tiri da 2 21/44 (48%), da 3 5/17 (2900%), liberi 12/13 (92%), rimbalzi 35 di cui 12 offensivi Pasta Reggia: tiri da 2 26/47 (55%), da 3  1/19 (05%), liberi 9/12 (75%), rimbalzi 39 di cui 16 offensivi Emanuele Terracciano