Politica

Nitto Palma mette il pepe al... di Giuliano e Polverino che ora vogliono anticipare la riunione di Napoli di martedì con una a CASERTA di lunedì

La totale inazione del coordinamento provinciale che avrebbe dovuto attraverso un direttorio con parlamentari e consiglieri regionali, secondo le direttive di Nitto Palma, procede


La totale inazione del coordinamento provinciale che avrebbe dovuto attraverso un direttorio con parlamentari e consiglieri regionali, secondo le direttive di Nitto Palma, procedere alla nomina dei nuovi coordinatori cittadini, ha determinato una straordinaria chiamata a rapporto del leader regionale che ha convocato tutti a Napoli per dopodomani, martedì, quando potrebbe partire l'ultimatum: muovetevi o qui i coordinatori li faccio io con un commissario. CASERTA - Il coordinatore regionale del Pdl Francesco Nitto Palma si aspettava che il direttorio formato dai parlamentari eletti, dal coordinatore e dal vice coordinatore e dai consiglieri regionali si fosse già portato avanti con il lavoro nella definizione di un quadro di proposte per il rinnovo di tutti i coordinamenti cittadini della provincia, escluso quello di Caserta capoluogo, la cui nomina è di competenza esclusiva del coordinatore regionale. Invece, in questi 20 giorni, a Caserta non hanno combinato niente, zero riunioni, zero proposte, perché il coordinatore provinciale Giuliano ha ritenuto che dovesse andare così, in concordia con il suo vice Polverino. C'è anche il motivo manifesto o recondito di questa volontaria inazione nella convocazione improvvisa che Nitto Palma ha fatto, fissando una riunione urgente martedì prossimo a Napoli. Badate bene, non è una riunione regionale che coinvolge anche le altre province, ma una riunione fatta solo per Caserta. Letto il nostro articolo di ieri mattina e capita l'antifona, Giuliano si era affrettato a convocare una riunione provinciale con i parlamentari e i consiglieri regionali, manco a dirlo per lunedì sera. Ma a questo punto i vari Petrenga, Sarro e, forse, anche  D'Anna, se ne guarderanno bene dall'andarci. La situazione va chiarita davanti a Nitto Palma e questo accadrà martedì. Non è improbabile che Palma, stanti le non decisioni del direttorio provinciale cominci a mettere mano direttamente lui ad alcuni coordinamenti cittadini, assumendo anche informazioni sui vari punti di vista, relativamente alle elezioni comunali di Maddaloni e di Marcianise. Insomma situazione aperta. G.G.