DETTAGLIO ARTICOLO

30enne si amputa il pene e lo lancia oltre un muro

Ci aveva già provato una volta


LIVORNO - Si è amputato il pene e l'ha gettato oltre il muro di un parcheggio, poi ha chiamato il 118 per farsi soccorrere: protagonista un 30enne residente in città, ma di origine straniera. Il fatto è avvenuto questa mattina presto, intorno alle 5:30, in via Terreni. Era tutto premeditato: per amputarsi il pene il trentenne ha usato un coltello, poi ha tamponato la ferita con le bende e il ghiaccio che aveva portati da casa per contrastare l'emorragia; infine ha allertato egli stesso i soccorsi. L'uomo aveva già tentato di amputarsi il pene in un'altra occasione, non riuscendovi per l'intervento del personale del 118.